Politica

Affluenza in calo per le amministrative e a picco per i cinque referendum sulla giustizia. Alle 19 i dati sono più bassi rispetto a quelli già allarmanti del 2017, che pure a Genova avevano portato al dato di un sindaco eletto da meno della metà (il 48,39%) degli aventi diritto.

Alle 19 i dati complessivi di affluenza alle amministrative in Liguria (19 comuni su 20) è del 36,53%, contro il 41,80% della precedente tornata.

Alle 19 a Genova, per le comunali, ha votato il 32,11% degli elettori. Nel 2017 la percentuale era del 35,09%.

Alla Spezia, per le comunali, alle 19 ha votato il 34,87% contro il 38,88% della precedente tornata.

In provincia di Genova alle 19 il dato complessivo (5 comuni su 7) è del 35,37% (contro il 41,24% della precedente tornata); ad Arenzano ha votato il 40,13% (48,01%), a Ceranesi il 37,07% (40,66%), a Chiavari il 34,70% (40,62%), a Cicagna il 44,40% (49,98%), a Pieve Ligure il 29,45% (37,52%), a Rovegno il 57,89% (59,62%).

Nell'Imperiese alle 19 a Baiardo ha votato il 58,57% (59,39% alla precedente tornata), in controtendenza Perinaldo  il 72,43% (46,21%), a Pornassio il 47,74% (43,00%) e a Taggia il 39,74% (46,17%)

Nel Savonese alle 19 l'affluenza complessiva per le amministrative è del 36,34% (45%). Hanno votato ad Altare il 36,85% (40,66%), a Boissano il 37,56% (45,72%), a Borghetto S. Spirito il 38,29% (48,24%), a Calizzano il 39,69% (53,92%), a Giusvalla il 18,60% (21,22%).

Nello Spezzino alle 19 a Luni ha votato il 34,32% (39,54%).

Per quanto riguarda il referendum, alle 19 in Liguria ha votato il 15,12% degli aventi diritto (dato di 221 Comuni su 234).