SPORT

Il capodelegazione dell'Italia e il tentativo fallito di acquistare il club del cuore con Dinan e Knaster

Vialli: "La Sampdoria? E' andata cosė, accetto quel che viene, stop"

lunedė 18 novembre 2019
Vialli:

GENOVA - Gianluca Vialli, capo delegazione della Nazionale italiana, torna sul tentativo non andato a buon fine di acquistare la Sampdoria, col sostegno finanziario dei miliardari angloamericani James Dinan e Alex Knaster:  “Sulla Sampdoria dico che ormai la mia filosofia è accettare quel che dicono le stelle dell'universo. Tutto accade per un motivo, non ho rabbia o delusione. E’ andata così per cui stop. Senza pensare a ciò che poteva essere. E’ stato un percorso e accetto come è andata”.

L'ex campione, in blucerchiato dal 1984 al 1992 (Scudetto, Coppa delle Coppe, Supercoppa Italiana e tre edizioni della Coppa Italia), ha trattato per quasi un anno con Ferrero, ma la valutazione del club è sempre stata ritenuta irrealistica e fuori mercato da Vialli e dai suoi soci.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place