SPORT

Partita sempre nelle mani dei blucerchiati che salgono a 38 punti in classifica

Sampdoria-Cagliari 3-0 FINALE

mercoledì 15 luglio 2020
Sampdoria-Cagliari 3-0 FINALE

GENOVA - Quarta vittoria nelle ultime cinque partite e salvezza quasi messa in cassaforte. La Sampdoria batte al Ferraris 3-0 il Cagliari allenato dall'ex portiere prima e allenatore poi Walter Zenga. Decidono nel primo tempo le reti di Gabbiadini all'8 e di Bonazzoli al 40' e a inizio ripresa ancora Bonazzoli che sigla la dopietta personale. Un match che i blucerchiati hanno fatto loro sin dai primi minuti e che hanno controllato senza difficoltà di fronte a un Cagliari, c'è da dirlo, privo di stimoli per una salvezza raggiunta in anticipo, senza obiettivi europei e sena il suo giocatore simbolo Radja Nainggolan.

Ranieri dopo Lecce, Spal, Udinese batte anche il suo passato e mette un piede e mezzo sopra la parola salvezza con 38 punti in classifica, ancora cinque giornate prima della conclusione del campionato e un vantaggio di 9 punti sul Lecce terzultimo ma con una partita in meno rispetto ai blucerchiati.

GLI SCHIERAMENTI - Ranieri lascia il capitano Quagliarella in panchina e affida l'attacco al duo Bonzazzoli e Gabbiadini. Sulle fasce Jankto e Linetty mentre Ekdal e Thorsby a fare muro e costruire in mezzo al campo. Difesa a quattro con Depaoli e Augello terzini e Yoshida e Colley a completare il reparto davanti ad Audero. Il Cagliari dell'ex Zenga in maglia verde appassito si schiera con un 3-5-2 con Cragno in porta, Walukiewicz, Pisacane e Carboni in difesa; Nandez, Ionita, Birsa, Rog e Lykogiannis a centrocampo e Simeone e Ragatzu in avanti con Joao Pedro miglior marcatori dei sardi che si accomoda in panchina, fuori tra gli ospiti anche l'ex Cigarini che avrebbe bisticciato con l'allenatore e Nainggolan non informa. Tra i blucerchiati ritorna tra i convocati dopo oltre 200 giorni Ferrari.

IL PRIMO TEMPO - Primissimi minuti di studio con ritmi lenti a Marassi. Poi la Samp la sblocca: cross di Linetty, Jankto fa sponda di testa in mezzo all'area, sul secondo palo c'è appostato Manolo Gabbiadini lasciato solo che ancora di testa non ha difficoltà a battere Cragno e appoggiare in rete la sfera. All'8' Sampdoria-Cagliari 1-0. I sardi non ci stanno e ci provano subito con un missile di Nandez su cui Yoshida si immola. Fatico tattico di Ionita che blocca la ripartenza di Bonazzoli, Pairetto estrae il giallo. Il match resta gradevole con azioni da una parte all'altra. Linetty spara alto un sinistro da appena fuori area, Nandez al volo impegna Audero che controlla senza difficoltà. Bene nella prima frazione Yoshida attento a chiudere le offensive sarde.

Poi è il Cagliari che con azioni insistenti cerca il pari, la difesa blucerchiata fatica sull'esterno le sortite di motorino Nandez ma Colley e Yoshida sono attenti a chiudere e allonatanare i pericoli. Poi al 40' la Samp raddoppia, palla recuperata a centrocampo, Federico Bonazzoli avanza si porta la sfera sul sinistro e fa partire un tiro basso incorciato che non lascia scampo a Cragno. Festa per l'attaccante al suo secondo gol consecutivo e Sampdoria-Cagliari 2-0. Il primo termo termina con qui con i blucerchiati che hanno messo il risultato in cassaforte nei primi 45 minuti.

IL SECONDO TEMPO - Zenga cambia subito e mette in campo Pereiro e Joao Pedro per dare più peso agli attacchi offensivi dei rossoblù in maglia verde. L'uruguaiano ci prova subito ma è la Sampdoria a chiudere il discorso definitivamente al 53'. Contropiede di Jankto, palla a Bonazzoli che al volo di esterno realizza il tris. Secondo assist della parita per Jankto. Sampdoria-Cagliari 3-0. La reazione sarda è affidata a un destro alto di Joao Pedro. A questo punto la partita sembra avere poco da dire. L'undici di Ranieri controlla il match e cerca di risparmiare energie, i sardi un po' innervositi vanno a caccoa del gol della bandiera. A venti dalla fine triplo cambio di Ranieri che concede il campo a Quagliarella, Bertolacci e Bereszynski, riposo per i protagonisti del match: Gabbiadini e Bonazzoli. Una girata improvvisa del solito Joao Pedro impegna Audero che con un gran riflesso salva l'incolumità della sua porta. Dopo due minuti di recupero arriva anche il triplice fischio finale.

IL TABELLINO

SAMPDORIA 3

CAGLIARI 0

GOL: 8' Gabbiadini (S), 40' Bonazzoli (S), 53' Bonazzoli (S)

AMMONITI: Ionita (C), Rog (C)

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Depaoli, Yoshida, Colley, Augello; Linetty (70' Bereszynski), Thorsby, Ekdal, Jankto; Gabbiadini (70' Bertolacci), Bonazzoli (70' Quagliarella). Allenatore: Ranieri.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Walukiewicz (57' Faragò), Pisacane, Carboni; Nandez, Ionita (46' Pereiro), Birsa (78' Mattiello), Rog, Lykogiannis; Simeone (78' Paloschi), Ragatzu (46' Joao Pedro). Allenatore: Zenga.

ARBITRO: Pairetto di Nichelino.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place