CRONACA


Rubinetti a secco nel Dianese, l'urlo dei sindaci: "E' una emergenza"

martedì 16 luglio 2019

Il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, annuncia gli interventi per combattere della crisi idrica del Dianese. “Il ponente ligure paga anni di mala gestione di Riviera Acque e di tutti gli Enti coinvolti a cui Regione Liguria sta cercando di porre rimedio con interventi straordinar".


DIANO MARINA - Crisi idrica nel dianese: la Regione Liguria garantisce che entro il prossimo 23 luglio sarà dichiarato lo stato di emergenza. Si presume così il commissariamento dell'Ato (ambito territoriale ottimale) ovvero l'ente che gestisce il gestore del servizio.

"Il Ponente - ha dichiarato il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti - sta pagando anni di mala gestione. Stiamo cercando di risolvere il problema in tempi brevi predisponendo finanziamenti adeguati". In attesa e con la lente di ingrandimento, pronti a scrutare ogni singolo movimento, i sette sindaci del golfo dianese ora esasperati dai continui disagi legati alla mancanza improvvisa dell'acqua potabile dai tanti rubinetti.

"È diventata un' emergenza. In qualsiasi momento , residenti e turisti, corrono il rischio di rimanere senz'acqua. Ora basta. Sono anni che denunciamo questo disagio. La Regione ha garantito una soluzione: vedremo in questi giorni cosa succederà".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place