CRONACA

Operazione della guardia di Finanza e dell'ufficio dogane. Avrebbero fruttato 1,3 milioni

Profumi 'taroccati' pronti per il mercato, a Genova sequestrate 15 tonnellate

giovedì 10 ottobre 2019

Quindici tonnellate di profumi contraffatti sono state sequestrate dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli di Genova 1 e dai finanzieri del II gruppo della Guardia di Finanza di Genova nel bacino portuale di Sampierdarena. L'operazione 'Aroma' ha avuto origine da un'intensa attività di monitoraggio dei flussi commerciali marittimi che interessano l'hub portuale di Genova, scenario, negli ultimi tempi, di ingenti sequestri operati in stretta sinergia da Agenzia delle Dogane e Monopoli e militari della Guardia di Finanza.


GENOVA - Quindici tonnellate di profumi contraffatti che avrebbero fruttato una volta immessi nel mercato una cifra di oltre 1,3 milioni di euro sono stati scoperti dalla guardia di finanza di Genova all'interno di un container caricato sulla Conti Paris, una nave battente bandiera liberiana. Il contanier è partito dagli Emirati Arabi. Per far passare i controlli sono stati creati documenti falsi ma i finanzieri di Genova in collaborazione con l'ufficio dogane hanno scoperto la truffa.

Le confezioni dei profumi erano del tutto identiche ai prodotti originali del noto marchio della casa di moda italiana Diesel e del profumo Rumba prodotto della nota maison francese Ted Lapidus. I profumi, da quanto accertato, sono stati realizzati in assenza di qualsiasi garanzia sotto il profilo sanitario. Il sequestro ha permesso di impedire l’introduzione nel mercato europeo degli stessi.

Si tratta di prodotti potenzialmente dannosi per la salute pubblica che avrebbero alimentato la vendita operata dalle organizzazioni criminali attraverso portali internet allocati su server esteri e che, anche in considerazione dell’alto livello di contraffazione del packaging, avrebbero potuto facilmente trarre in inganno il consumatore nazionale.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place