CRONACA

A causa del fumo era stata chiusa anche una corsia della A12

Notte di fuoco, tre incendi in Liguria: a Casarza in fumo 10 ettari di bosco

sabato 19 settembre 2020
Notte di fuoco, tre incendi in Liguria: a Casarza in fumo 10 ettari di bosco

CASARZA LIGURE - Soltanto a metà mattinata è arrivata la notizia che non c'è più fiamma attiva sull'incendio grazie all'incessante lavoro di volontari (24 presenti stamattina) e dei Vigili del Fuoco oltre all'intervento aereo di due elicotteri della Regione Liguria. L'intervento degli elicotteri è rapidissimo grazie all'installazione della vasca mobile nel torrente Petronio alimentata da un idrante. Il corto raggio tra la vasca e l'incendio permette una ripetizione di lanci in tempi brevissimi. Continueranno dunque per tutta la giornata le operazioni di bonifica sul perimetro dell'incendio che sarà l'attività più importante per evitare che le fiamme, magari con qualche folata di vento, possano ripartire.na notte di fuoco quella appena trascorsa per i boschi di Casarza Ligure. Dopo ore e ore di lotta con le fiamme, il rogo ora pare essere sotto controllo, ma l'intervento di spegnimento è ancora in corso. Le fiamme, alte anche fino a 20 metri, si sono estese in Val Petronio, al confine tra i Comuni di Casarza Ligure e Sestri Levante. La secchezza del terreno ha permesso una rapida espansione delle fiamme.

Sul vasto incendio divampato ieri pomeriggio stavano ancora operando due squadre dei vigili del fuoco questa mattina e quattro dei volontari della protezione civile oltre a due elicotteri. Il rogo sarebbe divampato dall'imperizia di qualcuno che ha incendiato un cumulo di rifiuti in valle Scura, nel Comune di Casarza.

Secondo una prima stima sarebbero andati distrutti tra gli otto e i 10 ettari di vegetazione composta da pini e lecci. Le fiamme sono arrivate non lontano da due campeggi che sono stati evacuati per precauzione e da alcune abitazioni. Ieri sera a causa del fumo era stata chiusa temporaneamente anche una corsia della A12 in direzione La Spezia.

Soltanto a metà mattinata è arrivata la notizia che non c'è più fiamma attiva sull'incendio grazie all'incessante lavoro di volontari (24 presenti stamattina) e dei Vigili del Fuoco oltre all'intervento aereo di due elicotteri della Regione Liguria. L'intervento degli elicotteri è rapidissimo grazie all'installazione della vasca mobile nel torrente Petronio alimentata da un idrante. Il corto raggio tra la vasca e l'incendio permette una ripetizione di lanci in tempi brevissimi. Continueranno dunque per tutta la giornata le operazioni di bonifica sul perimetro dell'incendio che sarà l'attività più importante per evitare che le fiamme, magari con qualche folata di vento, possano ripartire.

Due vasti incendi di sterpaglie sono poi divampati la scorsa notte a a Camporosso e in valle Armea a Sanremo, nei pressi dell'outlet The Mall. Nel primo caso le fiamme sono divampate in corso Italia, nei pressi di due ditte. Il rogo ha interessato circa 5000 metri quadrati di sterpaglie e serre in disuso. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Ventimiglia, con il supporto di un'autobotte dal distaccamento di Sanremo. Le operazioni di spegnimento e bonifica sono durate circa quattro ore.

In valle Armea il fuoco è divampato in mezzo alle case, ma i vigili del fuoco sono riusciti ad arginarle, in modo che non arrivassero alle abitazioni e alle attività. Hanno lavorato squadre di Sanremo, con rinforzi da Albenga e squadre di protezione civile e volontari. Indagini sono in corso per risalire all'origine delle fiamme, che per gli inquirenti potrebbero essere di origine dolosa, e per capire se vi possano essere legami tra i due incendi

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place