CRONACA

Per il graduale indebolimento del campo anticiclonico

Liguria, vento di burrasca: e in val d'Aveto riecco la neve

venerd́ 20 novembre 2020
Liguria, vento di burrasca: e in val d'Aveto riecco la neve

GENOVA - Era attesa ed è arrivata. La neve ha fatto capolino nelle cime più elevate del Levante della Liguria. Nella foto Prato Cipolla (1500 m slm), in Val d'Aveto dove si vede bene che i fiocchi hanno imbiancato tutta la zona. E' stato soprattutto l'entroterra a rientrare nelle temperature medie del periodo dopo che negli ultimi giorni la colonnina di mercurio ha fatto segnare valori più elevati rispetto al normale. Cielo comunque sereno sulla Liguria già a partire dalle ore centrali di oggi venerdì 20 novembre. Avviso di vento forte di burrasca. A Genova Sopraelevata vietata a moto, telonati e furgonati. Chiusi anche parchi, ville storiche e cimiteri dove però sono consentite le attività funerarie.

Il graduale indebolimento del campo anticiclonico sul Mediterraneo Occidentale ha esposto la regione a correnti più umide meridionali lasciando passare aria artica danella n Nord. -3.4 C la minima otte rilevata sul Monte Bue. Un quadro metereologico fertile per la prima neve stagionale che non si è fatta attendere. Precipitazioni nevose, e non nevicate vere e proprie, si sono registrate sui versanti padani dell'Appennino di Levante. Imbiancato il prato della Cipolla e il prato delle Casermette del Penna in Val d'Aveto. Prima neve anche per l'Antola. Nella notte sono attese gelate sopra i 1000 metri e non sono escluse altre precipitazioni nevose tra centro e levante. Parentesi di bel tempo tra sabato pomeriggio e domenica mattina, scrive Arpal, ma dal pomeriggio di nuovo piogge e rovesci sparsi.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place