SPORT

A poche ore dal termine del mercato tutto puo’ ancora succedere

La rivoluzione di gennaio, cosi’ Preziosi si gioca tutto per non retrocedere

di Giovanni Porcella

giovedì 30 gennaio 2020
La rivoluzione di gennaio, cosi’ Preziosi si gioca tutto per non retrocedere

GENOVA - Mentre Kouame’ è gia’ nell’albergo della Fiorentina, Criscito potrebbe seguirlo a breve sempre in viola malgrado l’acquisto di Igor che ha lo stesso ruolo del genoano. L’addio del capitano sarebbe clamoroso quanto inatteso: a vedere e leggere attraverso gli emoticon la sua reazione si capisce che non l’ha presa tanto bene.

Lui è legato al Genoa anche da una prospettiva dirigenziale nel futuro, insomma un contratto, pesante per il club, spalmato tra campo e scrivania. Meno di due anni da assoluto leader ed improvvisamente un indesiderato. Criscito deve decidere se andare a Firenze oppure restare con la consapevolezza che il posto da titolare non è scontato visti gli arrivi di Masiello e Soumaoro.

Una rivoluzione in piena regola come previsto, quella attuata da Preziosi che non guarda in faccia nessun pur di centrare la salvezza non rinunciando alla plusvalenza di alcuni milioni grazie a Kouame’. Dopo questo mercato che piu’ di riparazione è di rifondazione, non ci saranno piu’ processio di appello . Perin, poi Behrami, Destro ed Eriksson, a seguire Masiello, Iago Falque, Soumaoro e Iturbe. In pratica in questo girone di ritorno c’è un Genoa 2, tutto da scoprire se addirittura Favilli dovesse partire verso Torino vista la trattativa in piedi con i granata. A poche ore dal termine del mercato tutto puo’ ancora succedere.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place