POLITICA

L'ex numero due resta assessore al Bilancio e prende la nuova delega al Recovery Fund

Genova, il nuovo vicesindaco è Massimo Nicolò, sostituisce Pietro Piciocchi

di Stefano Rissetto

mercoledì 07 aprile 2021
Genova, il nuovo vicesindaco è Massimo Nicolò, sostituisce Pietro Piciocchi

GENOVA -  Massimo Nicolò, assessore alla Sanità ed esponente di Fratelli d'Italia, è il nuovo vicesindaco di Genova.

Nicolò, di professione oftalmologo, prende il posto di Pietro Piciocchi, assessore al Bilancio che vede però aggiungere al proprio portafoglio la nuova delega agli investimenti relativi al Recovery Fund.

Da tempo Fratelli d'Italia rivendicava il ruolo di vicesindaco, ricoperto in avvio di sindacatura da Stefano Balleari, che lo scorso anno si era dimesso per candidarsi con successo alle elezioni regionali.

"Stiamo entrando in un periodo molto importante per costruire le strategie del futuro del nostro Paese attraverso il Recovery Plan. La nostra città dovrà essere protagonista e per questo ritengo ci sia bisogno di una interlocuzione diretta tra il Governo e il Comune di Genova, un compito per il quale ho chiesto l'aiuto di Pietro Piciocchi".

Così il sindaco Marco Bucci ha spiegato la decisione dell'assegnazione della delega all'assessore e quindi del passaggio del ruolo di vicesindaco al collega alla Sanità Nicolò. "Vista l'importanza e la delicatezza della delega assegnata, di comune accordo con Pietro, abbiamo deciso di sgravarlo dalle deleghe di vicesindaco che passeranno all'assessore Massimo Nicolò, per altro soddisfacendo una richiesta specifica da una delle importanti componenti della nostra maggioranza", ha aggiunto Bucci che conclude: "Ringrazio Pietro per la disponibilità e il lavoro svolto nel ruolo di vicesindaco e a lui, come a Massimo, faccio i miei migliori auguri di un buon lavoro per le nuove sfide con le quali si misureranno a servizio della città". Nei corridoi di Tursi si sta però sottolineando come il passaggio dell'incarico di vicesindaco a Nicolò fosse da tempo caldeggiato da Fratelli D'Italia, che con le dimissioni di Stefano Balleari - candidato e poi eletto in Regione - avevano perso quella posizione dal grande rilievo istituzionale.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place