CRONACA

Ne sono state accettate 5655, respinte un po' meno della metÓ

Crisi da Covid-19, in Liguria in tre mesi oltre 13mila domande per il reddito di emergenza

di Tiziana Oberti

sabato 17 ottobre 2020
Crisi da Covid-19, in Liguria in tre mesi oltre 13mila domande per il reddito di emergenza

GENOVA - Oltre 13mila domande presentate in tre mesi, sono le richieste del reddito di emergenza (REM) in Liguria da maggio a luglio. I dati sono stati pubblicati dall’osservatorio dell’INPS e sono il segno tangibile dell’effetto Covid: si tratta infatti di una misura straordinaria di sostegno al reddito introdotta per supportare i nuclei familiari durante l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo.

Andiamo nel dettaglio, sono esattamente 13.187 le domande: di queste 5655 sono state accolte, circa 150 ancora in lavorazione mentre sono state 7384 quelle respinte o cancellate.

Complessivamente sono 5655 i nuclei coinvolti per un totale di 11895 persone: l’importo medio versato è di 520,18 euro.

Il boom c’è stato soprattutto a giugno quando sono stati 6247 i nuclei familiari che hanno chiesto il reddito di emergenza. Il REM ha preso vita col decreto rilancio, l’importo della misura ammonta da un minimo di 400 e può arrivare a 800 euro.

Il Reddito di emergenza spetta a chi non ha beneficiato di altri incentivi economici previsti dal precedente decreto economico, a chi non usufruisce del reddito di cittadinanza o della Naspi, agli ex lavoratori in nero e ai disoccupati a cui non viene più erogata la Naspi.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place