SPORT

Si rischia che alcune societÓ, senza introiti, vadano in crisi: Genoa e Sampdoria hanno comunque un monte ingaggi relativamente basso

Calcio e Coronavirus, si fa strada l'idea del taglio del 30% degli stipendi dei giocatori

lunedý 23 marzo 2020
Calcio e Coronavirus, si fa strada l'idea del taglio del 30% degli stipendi dei giocatori

GENOVA - Tra le possibili soluzioni allo studio della Lega di Serie A, per attutire le ripercussioni economiche dell'emergenza Coronavirus, figura la possibilità di concordare con l'Assocalciatori un taglio degli stipendi proporzionale al numero di partite non giocate: 11 su 38, quindi una riduzione lineare attorno al 30% degli emolumenti individuali previsti nella parte economica dei singoli contratti.

Ecco la classifica per monte ingaggi netto delle società di calcio di serie A: una classifica che vede il Genoa all'undicesimo posto e la Sampdoria al tredicesimo.

Juventus (137 milioni)

Roma (90 milioni)

Inter (66 milioni)

Napoli (55 milioni)

Milan (51,1 milioni)

Lazio (40 milioni)

Cagliari (23 milioni)

Fiorentina (22 milioni)

Torino (21 milioni)

Bologna (18,5 milioni)

Genoa (16,3 milioni)

Sassuolo (15,15 milioni)

Sampdoria (14,6 milioni)

Atalanta (14,5 milioni)

Parma (13,55 milioni)

Spal (13,5 milioni)

Udinese (12,5 milioni)

Verona (11,6 milioni)

Lecce (11,2 milioni)

Brescia (7,24 milioni).

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place