SALUTE E MEDICINA

Isolato il virus su un paziente di 67 anni a Genova

Arrivata in Liguria l'influenza cinese: migliaia a letto dopo metà gennaio

sabato 10 dicembre 2016

È stato isolato il primo virus dell’influenza stagionale in Liguria. I medici lo hanno trovato su un uomo di 67 anni ricoverato all’ospedale San Martino. “Si tratta di un virus H3N2, simile al ceppo di tipo ‘Hong Kong’ che ci aspettavamo, quindi un’influenza cino-australiana”, spiega Giancarlo Icardi, docente di igiene all’Università di Genova.


GENOVA -  È stato isolato il primo virus dell’influenza stagionale in Liguria. I medici lo hanno trovato su un uomo di 67 anni ricoverato all’ospedale San Martino. “Si tratta di un virus H3N2, simile al ceppo di tipo ‘Hong Kong’ che ci aspettavamo, quindi un’influenza cino-australiana”, spiega Giancarlo Icardi, docente di igiene all’Università di Genova.

Dunque influenza orientale e precoce per i liguri e non solo. Nella nostra regione si stima che il tasso di incidenza sarà più alto di quello del 2015, attestato a 6 casi su mille. “La differenza non starà nei sintomi – continua Icardi – ma nell’impatto sulla popolazione, come ci aspettavamo all’inizio della stagione”.

Il consiglio resta quello di vaccinarsi, soprattutto per i soggetti a rischio complicanze, i bambini e gli anziani. “A un mese e una settimana dall’apertura della campagna influenzale registriamo già un buon successo, soprattutto sugli anziani”.

Un’influenza arrivata molto presto, osserva Icardi: “Questo isolamento sporadico ci dice che siamo in anticipo rispetto agli anni precedenti. Ci dovremo aspettare una circolazione epidemica sino a fine anno e poi il picco ragionevolmente nella seconda metà di gennaio”.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place