CRONACA

Bernini: "Burlando faccia come l'Emilia"

Alluvione, Tursi alla Regione: "Cambiate i moduli o niente risarcimenti"

venerdė 17 ottobre 2014

I manifestanti davanti alla Regione Liguria chiedono un incontro con il Presidente Burlando: "Siamo in ginocchio, non abbiamo nemmeno pių la forza di gridare. Noi ci mettiamo la faccia, evidentemente qualcuno non ha la coscienza pulita".


GENOVA - Così non va, i cittadini rischiano di non avere i risarcimenti per i beni mobili: è il messaggio lanciato dal vicesindaco di Genova, Stefano Bernini, sui moduli di richiesta di risarcimento preparati dalla Regione. "Bisogna modificare i moduli, altrimenti i privati cittadini non avranno nulla", dice il numero due della giunta genovese. "Burlando deve fare come Errani in Emilia Romagna: modificare la richiesta di risarcimento".

Dichiarazioni riportate da Repubblica-Il Lavoro e che arrivano il giorno dopo l'incontro tra gli alluvionati e l'assessore alle attività produttive della Regione, Renzo Guccinelli. "O si cambiano i moduli o i beni mobili non saranno rimborsati", dice Bernini.

Intanto il Comune si fanno i conti sui possibili tagli a Imu, Tasi e Tari per gli alluvionati. Tursi spera di poter azzerare le imposte, ma molto dipenderà dai tagli della Legge di Stabilità, che rischia di tagliare altri 24 milioni rendendo più difficile l'intervento del Comune a favore degli alluvionati.

Il direttore dell'Agenzia delle entrate, Rossella Orlandi, intanto ha confermato: "Sta uscendo un decreto del ministro dell'Economia per la sospensione e il rinvio di ogni pagamento, normalmente sono tempi abbastanza lunghi". Potrebbe essere applicato il modello Emilia-Romagna, dove il rinvio "scade ora e sono passati due anni". Per l'Emilia, ha concluso, "stiamo proponendo una ripresa rateale, dandogli un tempo ulteriormente lungo".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place