CRONACA

I due viadotti percorribili con due corsie per senso di marcia

A26, riaprono i viadotti Fado e Pecetti. Giallo sul progetto del Coppetta in A7

venerd́ 06 dicembre 2019



GENOVA - Riaprono al traffico i viadotti Pecetti Sud e Fado Nord sull’autostrada A26 Genova Voltri-Gravellona Toce. La riapertura giunge in seguito alle verifiche tecniche effettuate negli scorsi giorni dai tecnici di Autostrade per l’Italia con il supporto di esperti esterni, i cui risultati sono stati oggetto di confronto tecnico con la struttura di vigilanza del ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

La circolazione verrà ripristinata su due corsie per ogni senso di marcia. Nell’attesa degli ulteriori approfondimenti richiesti dal ministero delle Infrastrutture, sono state definite alcune temporanee prescrizioni di velocità e di distanza per i soli mezzi pesanti. In una nota autostrade spiega che "una volta concluse tutte le ulteriori verifiche richieste, i cui esiti saranno presentati alla struttura di vigilanza del Ministero delle Infrastrutture lunedì 9 dicembre, verrà analizzata la rimozione delle limitazioni temporanee presenti". Inoltre da quanto si apprende verranno attivati i lavori di manutenzione sul cordolo del Fado Nord.

La chiusura dei due viadotti nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 novembre per la necessità di ulteriori verifiche sulle condizioni delle due strutture aveva mandato letteralmente in tilt la viabilità nel nodo autostradale genovese. Con la Liguria di fatto isolata anche a causa del crollo del viadotto Madonna del Monte sulla A6 nel tratto compreso tra Savona e Altare. Il traffico rimase paralizzato per un'intera mattinata fino alla riapertura di una corsia per senso di marcia del tratto di A26 tra il bivio per la A10 e Masone.

VIADOTTO BISAGNO A12 - Il sindaco di Genova Bucci nel frattempo ha scritto al ministero per chiedere ulteriori verifiche sulle condizioni di stabilità del viadotto Bisagno sulla A12 dopo le denuncia arrivate più volte e da più parti per la caduta di materiali. Intanto, ancora nell'inchiesta sui viadotti, è emerso che in questi mesi i periti della procura di Genova non hanno mai trovato il progetto originario del Coppetta sulla A7 Genova-Milano (LEGGI QUI).

RICORSO AUTOSTRADE TRASMESSO ALLA CORTE COSTITUZIONALE - Il Tar della Liguria ha deciso di trasmettere alla Corte Costituzionale il quesito di Autostrade contro il decreto Genova che l'ha estromessa dalla demolizione e ricostruzione di ponte Morandi. Nell'attesa il Tar ha sospeso il giudizio sul ricorso di Autostrade per l'Italia sull'annullamento del decreto stesso. Lo hanno deciso i giudici del Tar regionale secondo quanto emerge dalle ordinanze depositate. Autostrade per l'Italia dopo la decisione di estrometterla dai lavori aveva fatto ricorso contro la scelta presa e contro la nomina del sindaco di Genova Bucci nel ruolo di commissario per la ricostruzione.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place