Cronaca

GENOVA - Un grosso incendio è scoppiato verso l’ora di pranzo in via Mogadiscio, nel quartiere genovese di Sant'Eusebio. Sul posto sono intervenute cinque squadre dei vigili del fuoco di Genova, i quali hanno poi richiesto l'intervento dell'elicottero. Proprio l'elicottero ha permesso dopo alcune ore di spegnere le fiamme. 

A prendere fuoco una baracca piena di attrezzi presente nella zona tra via Mogadiscio e il Bricoman di via Ponte Carrega. Poi le fiamme, alimentate dal forte vento, si sono allargate alla zona circostante bruciando parte della vegetazione resa secca a causa della siccità dell'ultimo periodo. Il rogo si è sviluppato vicino a diverse abitazioni. Tuttavia non è stato necessario allontanare i residenti. Ma polizia, carabinieri e vigili del fuoco sono impegnati nella ricerca di un uomo di 88 anni di cui si sono perse le tracce. All'interno della baracca sarebbe stato trovato il suo telefono.  

Sul posto presenti i vigili del fuoco, la polizia locale che ha chiuso la strada, invasa dal fumo, al traffico veicolare. La viabilità è stata interrotta da via Furlani fino all'incrocio della Chiesa di San Michele Arcangelo, rendendo impossibile raggiungere Sant'Eusebio. La strada che porta a Sant'Eusebio è rimasta percorribile soltanto in discesa fino alle 15, quando è stata riaperta solo parzialmente con il senso unico alternato.

 

(Notizia in aggiornamento)

ARTICOLI CORRELATI

Lunedì 13 Dicembre 2021

Genova, paura a Sampierdarena per l'incendio scaturito da un televisore

In via della Cella: il fuoco, spento dai pompieri, si è propagato al salotto
Venerdì 03 Dicembre 2021

Esercitazione antincendio e antinquinamento a Vado Ligure

L'attività della Guardia Costiera di Savona ha dato esiti incoraggianti in caso di emergenza
Lunedì 29 Novembre 2021

Genova, principio d'incendio in una cucina: paura ad Albaro

Il fuoco è divampato da una padella dimenticata sul fuoco in un appartamento di via Ricci