Cronaca

PIETRA LIGURE - I carabinieri gli riconsegnano l'auto rubata ma il proprietario non si era accorto del furto. Doppio intervento dei carabinieri ai danni di due giovani extracomunitari, irregolari e con precedenti, che hanno portato a termine due furti distinti ma entrambi non sono riusciti a scappare alle forze dell'ordine. Particolare la dinamica del secondo episodio, dove il proprietario ha ricevuto la chiamata degli agenti prima di accorgersi del furto. Ad intervenire sono stati i carabinieri delle sezioni di Villanova d'Albenga ed Andora.

Il primo caso è avvenuto ad Albenga. I carabinieri hanno notato un furgone, il cui conducente ha iniziato ad accelerare alla vista delle forze dell'ordine. Gli agenti sono quindi partiti all'inseguimento e hanno fermato il conducente, trentenne, ora indagato per ricettazione. Il mezzo era stato rubato la notte di lunedì nei pressi della stazione ferroviaria, dove si trovava parcheggiato, ad un commerciante di Cuneo, che aveva sporto denuncia.

Stessa sorte nel secondo caso, dove il ladro, un ragazzo di 25 anni, è stato fermato grazie ad una manovra repentina con cui gli agenti gli hanno sbarrato la strada. Il giovane, denunciato per furto dal proprietario della macchina in seguito al ritrovamento, aveva rubato l'utilitaria proprio quella mattina a Pietra Ligure. Su di lui gravano alcuni precedenti di polizia. Il proprietario non si era accorto del furto perché l'auto si trovava in un parcheggio incustodito.