Cronaca

Savona - E' sotto controllo il vasto incendio boschivo che per ore ha tenuto impegnati vigili del fuoco e volontari della protezione boschiva tra Laigueglia e Alassio nel savonese. Il rogo è divampato intorno alle 13 nella parte alta di Laigueglia non lontano dalle abitazioni. Il forte vento ha sospinto le fiamme. In azione per tutto il pomeriggio due elicotteri e un canadair che con i loro getti hanno provato a contenere l'avanzata delle fiamme.

Alcuni edifici sono rimasti danneggiati come confermato dai vigili del fuoco e dal sindaco di Laigueglia Roberto Sasso del Verme presente sul posto. Nessuno è rimasto ferito o intossicato dal fumo. 

Le fiamme sospinte dal vento si sono spostate verso Alassio lasciando il lato di Laigueglia. I residenti di Laigueglia che erano stati allontanati per ragione di sicurezza dalle proprie abitazioni dopo un paio di ore, intorno alle 16,30, hanno potuto fare rientro in casa. Precedentemente si sono spostate in un luogo più sicuro anche le persone presenti all'interno della Colonia Alpina e Marina di Bra, una struttura di fine 800 con sessanta posti letto in cui sono ospitati anche alcuni disabili. Gli sfollati si sono recati con mezzi propri sulla spiaggia in attesa dell'evoluzione del rogo. 

Il calare dell'intensità del vento e l'azione del canadair ha permesso di rallentare l'avanzare del fuoco. Ancora una volta un'ampia parte della vegetazione è andata distrutta. Una volta messo sotto controllo tutti i residenti fatti allontanare per sicurezza sono rientrati in casa. Solo due famiglie di via Summit a Laigueglia sono rimaste a lungo lontane da casa perchè le fiamme hanno raggiunto una bombola a gpl che si trova non lontano dalle loro abitazioni. I vigili del fuoco hanno controllato il rogo della bombola e una volta messo in sicurezza anche i residenti delle due abitazioni potranno fare rientro in casa. 

Anche il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti si è recato nella zona interessata dalle fiamme. "L'incendio che questa mattina ha minacciato l'abitato di Laigueglia è fortunatamente sotto controllo. Sono state ore molto complicate. Ora stiamo aspettando che il coordinatore dei Vigili del Fuoco decreti l'estinzione dell'incendio" spiega Toti al termine di un sopralluogo compiuto assieme al sindaco Sasso Del Verme. "La situazione è sotto controllo, grazie agli interventi tempestivi degli elicotteri della Regione e del canadair che hanno bloccato le fiamme prima delle case di Alassio", dice Toti aggiungendo che "i danni sono stati contenuti: li verificheremo più nel dettaglio nelle prossime ore, quando l'incendio sarà totalmente bonificato. Poi faremo con il sindaco il punto sulla situazione e sugli interventi necessari".

Sulle cause non si sbilancia: "Non sappiamo se l'incendio sia stato doloso o meno ma raccomandiamo a tutti di mantenere un criterio di prudenza elevatissimo. Basta una piccola distrazione, un barbecue, una sigaretta per creare danni ingenti soprattutto considerando la stagione siccitosa. Oggi il terreno secco e il forte vento hanno reso tutto più complesso. Ringrazio tutti i volontari che si sono prodigati per limitare i danni, i piloti di regione che stanno facendo un lavoro straordinario e il dipartimento di protezione civile nazionale con cui siamo in contatto per calibrare lo sforzo necessario".

Durante le fasi più concitate dell'incendio sono intervenuti anche i volontari della pubblica assistenza della Croce Bianca di Alassio coordinati dalla centrale operativa del 118 di Savona, e le pattuglie dei carabinieri e della polizia. Toccherà ai forestali dell'Arma avviare le indagini per accertare le cause del rogo: non si esclude l'ipotesi dolosa. Possibilità che già circola sui social, come sulla pagina di Fb di Sei di Alassio Se e di Sei di Laigueglia Se in cui si fa notare che il rogo è divampato proprio nel giorno con più vento.

(Foto di Giorgio Fantino dalla pagina Fb Sei di Lauigueglia Se)

 

ARTICOLI CORRELATI

Martedì 13 Settembre 2022

Incendio tra Monte Moro e Fasce, rientrano i mezzi aerei: in corso bonifica

GENOVA - Sono rientrati alla base i mezzi aerei intervenuti oggi sull’incendio divampato la notte tra lunedì 13 e martedì 14 settembre sulle alture del levante genovese. LEGGI ANCHE - Genova, piromani in azione: fiamme sul monte Moro Sul posto stanno operando due squadre dei vigili del fuoco, insi
Venerdì 12 Agosto 2022

Incendi in Liguria, nuovo rogo ad Aurigo: regione pronta a chiedere stato d'emergenza

La Liguria pronta a chiedere lo stato di emergenza