Sport

GENOVA - E' un derby che vale mezza salvezza. Al Ferraris Sampdoria e Genoa si sfidano in un match delicatissimo per le sorti delle due compagini. I rossoblù dopo la vittoria sul Cagliari hanno necessità di proseguire la rincorsa. I blucerchiati devono fare punti per allontanarsi dalla zona calda ed evitare il difficile finale di campionato che il calendario gli mette di fronte. La vittoria del Verona a Cagliari però rianima la corsa salvezza e dà l'opportunità al Grifone di puntare l'aggancio mentre la Samp può scappare via ai sardi. Anche per questo il derby diventa fondamentale. La classifica dice 25 punti raccolti dal Genoa, 30 dalla Samp.

Le Gradinate - Un Ferraris tornato pieno come nel pre Covid: colori, cori e tifo che fanno capire la posta in palio. Lo spettacolo come sempre lo offrono le Gradinate. La Sud con un grande striscione blucerchiato con al centro lo scudo crociato e sotto la scritta "La Sud. Passione e orgoglio di questa città". Risponde sul fronte opposto la Gradinata Nord con le migliaia di bandierine rossoblù e con la parte superiore la croce di San Giorgio e la scritta "...questa lunga leggenda è rosso e blù. Genoa".

Gli schieramenti - Giampaolo che deve fare a meno di Rincon squalificato e degli infortunati Giovinco e Gabbiadini si affida al 4-5-1 con Audero tra i pali; Bereszynski, Ferrari, Colley e Augello sulla linea difensiva; Candreva, Sensi, Ekdal, Thorsby e Sabiri sulla mediana e Caputo unica punta. Quagliarella parte dalla panchina. Blessin risponde con un 4-2-3-1 che vede Sirigu in porta; Frendrup, Bani, Ostigard e Vasquez in difesa; Sturaro e Badelj mediani bassi; Galdames, Amiri ed Ekuban ad agire a supporto di Destro.

Primo tempo - Il primo quarto d'ora è fondamentalmente all'insegna della tensione: tanta lotta e nessuna occasione da gol col il gioco spezzettato in continuazione dai falli utili a bloccare le offensive. La Samp ci prova di più ma la difesa del Genoa è chiusa a maglie strette e non lascia spazi. Al 20' la prima occasione che sveglia il match: Amiri fa partire una botta dalla distanza che Audero respinge, arriva Destro che di testa spara alto ma l'attaccante rossoblù era comunque in fuorigioco. Al 25' è però la Samp a sbloccare il derby: Augello ha spazio sulla sinistra, fa partire un cross su cui in spaccata arriva Sabiri che sul primo palo batte Sirigu per l'1-0 blucerchiato. Il Genoa subisce il colpo. Audero si guadagna però un cartellino giallo evitabile per proteste. In serie ci provano prima Ekuban e poi Vasquez ma senza inquadrare la porta. Blessin è costretto a giocarsi il primo cambio: Portanova al 39' sostituisce un acciaccato Sturaro. Match che però apertissimo. Sabiri di testa indirizza in porta ma Sirigu dice di no. Sul lato opposto primi Amiri cade in area ma Maresca fa giocate e poco dopo Ekuban non riesce a centrare la porta chiuso in uscito da Audero. All'intervallo Samp-Genoa 1-0.

Secondo tempo - Blessin si gioca il secondo cambio e punta sull'esperienza e la voglia di Mimmo Criscito che prende il posto di Vasquez. Il Genoa parte aggressivo ma il primo brivido lo offre ancora Ekdal che si vede il tiro murato dalla difesa rossoblù. Candreva ferma con le cattive Amiri e Maresca lo ammonisce. Blessin non vede cambi di marcia e si gioca altri due cambi con Melegoni e Gudmundsson al posto di Amiri ed Ekuban. I rossoblù vanno all'attacco più con cuore che con testa e provano a creare grattacapi dalle parti di Audero ma il portiere blucerchiato si limita alal normale amministrazione. Giampaolo vede un Sensi troppo spento e decide di cambiarlo scegliendo la fisicità di Vieira. Blessin manda in campo anche Yeboah per Galdames. Passano i minuti rapidi al Ferraris e la Samp pensa a difendersi e chiudere gli spazi, il Genoa fatica ad avere una manovra scorrevole e in avanti le punte rossoblù sono poco e male servite. Un secondo tempo che è andato avanti senza grandi occasioni. Ci prova Portanova senza troppo convinzione. Poi Candreva lascia il posto a Conti con Giampaolo che mette forze fresche e abili a contenere l'ipotetico arrembaggio rossoblù nel finale.

IL TABELLINO

Sampdoria-Genoa 1-0

Gol: 25' Sabiri (S)

Sampdoria (4-5-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello; Candreva (83' Conti), Sensi (69' Vieira), Ekdal, Thorsby, Sabiri (88' Quagliarella); Caputo. All Giampaolo.

Genoa (4-2-3-1): Sirigu; Frendrup, Bani, Ostigard, Vasquez (46' Criscito); Sturaro (39' Portanova), Badelj; Galdames (74' Yeboah), Amiri (56' Melegoni), Ekuban (56' Gudmundsson); Destro. All. Blessin.
 
Note: ammoniti Audero, Candreva, Melegoni
 
Arbitro Maresca di Napoli, Pagnessi e Colarossi guardalinee, Ayroldi quarto uomo, Irrati al var, in postazione avar Colombo
 
 
 

ARTICOLI CORRELATI

Sabato 30 Aprile 2022

Genoa, bilancio approvato ma Preziosi va per vie legali

Il voto contrario dell'ormai ex presidente rossoblù è arrivato a mezzo di delega
Sabato 30 Aprile 2022

Samp e Genoa, è il derby "del lanternino": alle 18 si gioca per la salvezza

La posta in gioco è alta: le due squadre scendono in campo per la 78esima volta in serie A e questa potrebbe essere l'ultima per una delle due squadre. Primocanale in diretta dalle 17
Venerdì 29 Aprile 2022

Derby, la carica dei tifosi della Sampdoria alla vigilia del match

GENOVA - Almeno 800, se non un migliaio, i tifosi della Sampdoria che nel pomeriggio della vigilia del derby della Lanterna si sono presentati davanti all'Ac Hotel di corso Europa per caricare la squadra in vista di un derby che ha una doppia valenza.
Sabato 30 Aprile 2022

"Noi tifosi di Samp e Genoa, fra follie e amore per i nostri colori"

Il focus di Primocanale fra i supporter rossoblucerchiati fra emozioni, viaggi impossibili e ricordi dell'infanzia, "ecco perchè amiamo la nostra squadra.."