Sport

Tutto è pronto a Mignanego per scrivere un’altra pagina di storia del motorsport. Lo Slalom Mignanego – Giovi di domenica 1 maggio sarà l’edizione numero 40 di una gara conosciuta in tutto il mondo e nota per essere l’evoluzione in chiave moderna della mitica Pontedecimo – Giovi, che nello stesso weekend festeggerà i cento anni.
Grazie allo sforzo di Primocanale ed Aci Genova che sostengono gli organizzatori della Scuderia Valpolcevera, l’intero weekend sarà visibile in TV e sui canali web e social di Primocanale con dirette, approfondimenti e speciali.

Nato in una terra in cui la passione per i motori è seconda forse solo a quella Romagna che oggi è nota in tutto il globo come Motor Valley, lo Slalom Mignanego – Giovi, noto anche come l’università del birillo, ha visto transitare lungo i 3.2 chilometri della salita verso il celebre valico appenninico auto e piloti di ogni generazione. Dalle piccole vetture che hanno permesso a molti ragazzi di diventare piloti per in giorno ai prototipi più o meno artigianali, nati da nottate di lavoro nei garage e spesso apprezzati da ingegneri affermati nel mondo delle corse.

Intitolato prima alla memoria dell’indimenticato Gianluigi Frisione ed oggi a quella di Bruno Polini, una figura indelebile nella storia più recente, lo Slalom continua a vivere grazie alla passione del gruppo di organizzatori della Scuderia Valpolcevera, pronti a far rinascere anche la Busalla – Crocefieschi l’11 e 12 giugno.

Oltre cento le auto che nel weekend dal 29 aprile al 1 maggio parteciperanno alla rievocazione storica della Pontedecimo Giovi ed allo Slalom Mignanego Giovi. Si partirà da Piazza de Ferrari il venerdì pomeriggio con l’esposizione delle vetture, seguita dalla cena di gala a Terrazza Colombo. Poi il via sabato mattina, verso il Passo dei Giovi ed un itinerario nell’entroterra che toccherà Busalla, Casella e Sant’Olcese per terminare a Villa Serra dove un pranzo a base di prodotti locali attenderà i concorrenti.
Dalle 16:30 si sabato via anche al programma dello Slalom, con le verifiche tecniche a Busalla; appuntamento a domenica 1 maggio per le tre manche di gara a partire dalle 10.