Sport

GENOVA - Secondo quanto riporta il quotidiano Repubblica, nella sua analisi del campionato italiano, sono sei le squadre che oggi farebbero fatica a iscriversi alla prossima stagione a causa dell’indice di liquidità. Tra queste ci sarebbero Lazio, esposta per 42 milioni di euro, Genoa, esposto per 38 milioni di euro, e la Sampdoria di cui non viene indicato lo squilibrio. Quello del Genoa è un caso particolare, dal momento che ha speso sul mercato i soldi versati da 777 Partners, che però ha annunciato nuovi innesti di liquidità che potrebbero sistemare le cose.

A questi si aggiungerebbero altri tre club con problemi meno gravi, ma analoghi. L’indice sarà fissato tra lo 0.7 e lo 0.6, si potrà ridurre il gap negativo con un saldo attivo nella campagna trasferimenti e contenendo il costo del lavoro entro il 60% dei ricavi.

L’argomento sarà oggetto di dibattuto al tavolo del consiglio della Federcalcio: a capo dei contrari alla riforma spinta da Gabriele Gravina, Claudio Lotito e i club che hanno eletto Lorenzo Casini alla presidenza.