Sport

Il Genoa col Como deve solo vincere per scacciare i fantasmi e zittire le critiche su Blessin e squadra. Tra rossoblu e lariani ci sono dieci punti, eppure nelle ultime 5 gare ha fatto un pochino meglio la squadra di Longo che ha preso i lombardi in corsa: 9 punti con tre vittorie con Perugia, Benevento e l’ultima col Venezia, ma vbb pure con due ko. Blessin nello stesso tragitto di punti ne ha fatti 8 con due successi, altrettanti pari e la battuta d’arresto con la Reggina.

Ormai Strootman e compagni hanno compreso che il campionato di B non è una passeggiata. Il Como neo promosso ha una nuova proprietà che non ha nascosto le proprie ambizioni. Ma la partenza con mister Gattuso poi esonerato ha ridimensionato le aspettative. Il Genoa invece deve sfruttare i suoi tifosi e tornare a fare la voce grossa in casa che gli è riuscita clamorosamente una volta sola col Modena.

Cerri e Cutrone sono una bella coppia d’attacco, ma il Genoa non può sbagliare. Fare tre punti è vitale anche per risistemare una classifica che comunque non è un problema. Tocca a Coda trascinare il Grifone visto che il Como ha nella difesa il tallone d’Achille con 21 reti incassate. Intanto Blessin pare rilanciare il ballottaggio in porta tra Semper e Martinez e medita di inserire in difesa Vogliacco. Ma non sono escluse altre novità. Intanto Sturaro è rientrato parzialmente in gruppo e spera a dicembre di poter essere a disposizione. La prossima settimana col campionato fermo amichevole col Monza.

TAGS