Sport

La Sampdoria rende visita alla Cremonese, per uno scontro salvezza che è anche il singolare "derby" tra le uniche due squadre di serie A che non hanno ancora vinto una partita. Dopo il pari di Bologna, la sconfitta con la Roma e - in Coppa Italia - il successo ai rigori sull'Ascoli, Dejan Stankovic vuole il primo successo della sua gestione. Al seguito della Sampdoria, oltre tremila tifosi (foto Vecchia Riviera), un contingente impensabile per una gara alle 18,30 di un lunedì sera. Per la prima volta nel corso della stagione, viene utilizzata la terza maglia, giallo uovo con fascia blucerchiata.

LA CRONACA:

Al 4' minuto primo squillo della Cremonese con Okereke, che arriva sul tiro di Dessers con la punta: Audero salva. Poco dopo il primo episodio chiave il rigore assegnato per pestone di Amione su Okereke: dal dischetto va Dessers con Audero che vola e respinge.

Al 35' prima opportunità per la Sampdoria: sugli sviluppi di corner conclusione dell'argentino che viene bloccata da Carnesecchi. Al 39ì opportnuità anche per Sabiri, che ruba palla a Lochoschvili e conclude in porta, para ancora Carnesecchi. Al 40' risponde Audero sul colpo di testa di Valeri sul primo palo, con palla in corner.

La ripresa inizia con i primi due cambi lato Sampdoria, entrano Villar e Augello per Verre e Murru. Al 50' la Cremonese arriva la tiro con Dessers, che anticipa tutti sul primo palo dopo il cross di Valeri e manda a lato. Subito dopo Audero respinge la conclusione di Pickel dopo la spazzata di Colley, il numero 1 si salva in corner, poi la palla calciata da Valeri esce di poco. Al 58' arriva a rimorchio ancora Pickel che impegna Audero.

Clamorosa occasione per Gabbiadini poco dopo il suo ingresso, stop in area per l'ex Napoli che controlla ma calcia addosso a Carnesecchi. Al 68' occasione anche per Augello che si avventa sul pallone e di contro-balzo sfiora l'incrocio.

Sampdoria in vantaggio al 78': cross di Augello con sponda aerea di Gabbiadini, Colley arriva e da due passi insacca per l'1 a 0. Brivido in casa Samp per un check del VAR per un possibile penalty dopo un contatto Amione-Ciofani, l'arbitro Maresca non va a vedere e fa proseguire. Dopo 6 minuti di recupero e tanta sofferenza, la Samp porta a casa i suoi primi tre punti di campionato.

CREMONESE (4-5-1): Carnesecchi; Aiwu, Bianchetti, Lochoshvili (dall'82' Buonaiuto), Valeri (dall'81' Quagliata); Meité (dall'82' Afena Gyan), Ascacibar; Sernicola, Pickel (dall'82' Castagnetti), Okereke; Dessers (dal 67' Ciofani). All. Alvini

SAMPDORIA (4-2-3-1): Audero, Bereszynski, Colley, Amione, Murru (dal 46' Augello); Rincon (dal 61' Yepes Laut), Verre (dal 46' Villar); Sabiri (dal 60' Gabbiadini), Pussetto (dal 54' Leris), Djuricic; Caputo. All. Stankovic

ARBITRO: Maresca di Napoli, assistenti Perrotti di Campobasso e Garzelli di Livorno, quarto ufficiale Miele di Nola, Var Fourneau di Roma 1, Avar Colarossi di Roma 2

AMMONITI: Colley, Sabiri, Amione, Gabbiadini (S); Sernicola, Pickel, Meite (C)

ammonito Dejan Stankovic, espulso il vice allenatore Sakic