Sport

La Sampdoria perde in casa con la Roma 0-1, come 29 anni fa dopo l'addio a Mantovani. Marco Lanna allora era in campo, stasera da presidente ha dovuto lasciare temporaneamente la tribuna per via dello sconcertante blitz del predecessore Ferrero, venuto a Marassi dopo quasi un anno e costretto a lasciare la tribuna in avvio di ripresa. Alla Roma basta un gol su rigore in apertura per vincere.

Seguiti in tribuna da due grandi ex come Moreno Mannini e Attilio Lombardo, i blucerchiati partono in avanti, guadagnando subito un corner che resta senza esito. La Roma prova una percussione centrale, risolta da Colley che spazza via. Quindi Cristante prova da lontano a sorprendere Audero, ma la mira è sballata. Al 5' Aureliano dal Var richiama l'arbitro Di Bello per un tocco di mano di Ferrari in area. E' rigore, sul dischetto va Pellegrini, Audero intuisce ma non basta: Roma in vantaggio.

L'episodio negativo non demoralizza la Sampdoria, che prova a reagire. Su calcio d'angolo, Gabbiadini finisce a terra ma stavolta il Var non interviene. Al 20' punizione dal limite di Gabbiadini che calcia sulla barriera. Sempre l'attaccante bergamasco ci riprova da fermo, dalla lunghissima distanza, ma la mira è più che imprecisa. Al 38' finisce sul taccuino di Di Bello anche Rincon. Nel recupero Bereszynski lancia in area un pallone insidioso, che però finisce sul fondo. Si va al riposo con la Roma in vantaggio. Nell'intervallo si diffonde la notizia della presenza di Ferrero (leggi qui), che non veniva allo stadio dal novembre dello scorso anno.

Al rientro in campo, Stankovic sostituisce Augello e Léris con Murru e Pussetto. Ma è la Roma a sfiorare il raddoppio con Abraham, cui si oppone un grande Audero. Proteste doriane per un fallo di mano di Mancini, Di Bello sorvola. Le sostituzioni non sembrano influire sulla sostanza della gara, il portiere blucerchiato tiene ancora in gara la sua squadra con una grande parata su El Shaarawy.

La gara scivola verso il finale, sempre col minimo scarto. I blucerchiati non riescono proprio a concretizzare in avanti, Rui Patricio non corre il minimo rischio. Finisce così. Amaro il debutto di Stankovic, sale sulle ferite il blitz del Viperetta. E' davvero l'ora più buia.

SAMPDORIA-ROMA 0-1
RETI: 8' Pellegrini (rigore)

SAMPDORIA (4-4-2): Audero, Bereszynski, Colley, Ferrari, Augello (46' Murru); Léris (46' Pussetto), Rincon (59' Verre), Villar, Djuricic (75' Sabiri); Gabbiadini (59' Quagliarella), Caputo. All. Stankovic.
ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Zalewski, Cristante, Camara, El Shaarawy; Pellegrini; Belotti, Abraham. All. Mourinho.
ARBITRO: Di Bello di Brindisi.
NOTE: ammoniti Ibanez, Rincon, Colley, Pussetto, Pellegrini, Verre.