Sport

BOGLIASCO - Durante la conferenza pre partita di Marco Giampaolo in vista di Sampdoria-Monza a Bogliasco un giornalista è stato allontanato dalla. Immediatamente è arrivata la nota dell'Unione Stampa Sportiva Italiana, il Gruppo ligure Giornalisti Sportivi, l'Associazione ligure della Stampa e l'Ordine ligure dei Giornalisti. 

"Il collega Marco Bisacchi è stato allontanato senza precise motivazioni da Alberto Marangon, capo dell'ufficio stampa della Sampdoria - si legge nella nota -. Decisione sorprendentemente avallata anche dallo stesso allenatore Marco Giampaolo. All'origine di questa iniziativa pare ci siano alcuni articoli scritti dal collega non ritenuti graditi dalla proprietà". L'Unione Stampa Sportiva Italiana, il Gruppo ligure Giornalisti Sportivi, l'Associazione ligure della Stampa e l'Ordine ligure dei Giornalisti denunciano "quella che ritengono una palese violazione del diritto di cronaca. Esprimono totale solidarietà al collega Marco Bisacchi e nel rispetto dei ruoli si chiedono in primis le motivazioni, quindi il ripristino di un dialogo corretto e senza divieti all'insegna della tradizione del club ligure" .

Poco dopo è arrivata la replica della società blucerchiata: "Il sig. Bisacchi era stato avvisato della mancata presenza al post-conferenza per motivi che sono stati chiariti direttamente con il medesimo e che nulla hanno a che vedere con articoli, giudizi e/o valutazioni del giornalista ma con il mancato rispetto delle modalità di partecipazione alla stessa. L’allenatore Giampaolo non ha avvallato alcuna decisione per il semplice fatto che tali decisioni non rientrano nelle sue mansioni e competenze. Da sempre l’U.C. Sampdoria ha mantenuto rapporti corretti con il mondo dei media nel rispetto reciproco delle differenti posizioni e pensieri e ne è ulteriore testimonianza e conferma il fatto che venga concesso ai giornalisti della carta stampata un momento con il mister per valorizzare il proprio lavoro".