Sport

GENOVA - "Non dobbiamo accontentarci del glorioso passato, questo museo è un qualcosa di unico per chiamare le nuove generazioni alla storia del Genoa" così il presidente Alberto Zangrillo alla riapertura del museo del Genoa al Porto Antico. Dieci sale rinnovate e altamente tecnologiche dove riassaporare la storia del club più antico d'Italia.

"Dobbiamo utilizzare tutti i contenuti tecnologici per rendere la storia accessibile a tutti - spiega ancora Zangrillo che poi commenta il grande affetto mostrato dai tifosi rossoblù che per festeggiare i 129 anni hanno affollato corso Italia colorandola di rossoblù con cori e fumogeni a sostegno dei ragazzi di Blessin -. E' stata una cosa unica che solo il nostro pubblico sa fare. Li ammiro e li ringrazio. Questo è rappresenta anche un richiamo alla responsabilità che abbiamo tutti noi".

Un museo rinnovato e arricchito dove, oltre agli storici cimeli, si possono trovare e guardare i gol dei giocatori che hanno segnato la storia del Genoa. "E' stata rinnovata soprattutto la parte tecnologica - spiega il reggente della Fondazione Genoa Andrea D'Angelo - . Abbiamo voluto far coincidere la riapertura con l'anniversario per della nascita del Genoa. Qui è possibili vedere dal vivo il documento della fondazione del 7 settembre 1893. Il pubblico ha mostrato grande vicinanza".

All’inizio del percorso il visitatore riceve un braccialetto dotato di tag NFC che permette di attivare le esperienze multimediali nelle diverse sale, è sufficiente avvicinare il braccialetto ad un lettore NFC all’ingresso di ogni sala tematica per attivare un’esperienza di fruizione sincronizzata: si abbassano le luci, l’atmosfera diventa raccolta e appositi fasci luminosi vanno ad evidenziare i diversi pannelli esplicativi e i cimeli, seguendo la narrazione che racconta i vari contenuti. Con il racconto esposto in italiano, in inglese oppure in genovese con una guida d’eccezione: Sir James Richardson Spensley, storico promotore del Genoa Cricket and Football Club come spiega Roberto Frasca, direttore creativo Ett

Realizzato anche l’allestimento di una nuova sala dedicata al gioco attivo: qui i visitatori possono mettere alla prova prontezza di riflessi e tecnica calcistica calciando il pallone per cercare di centrare obiettivi che compaiono sulla proiezione a parete. Riprenderà anche la possibilità di vedere dai maxi schermo le partite in trasferta del Genoa.

  

 

ARTICOLI CORRELATI

Mercoledì 07 Settembre 2022

Genoa, idea trequartista e due punte col Palermo

Dopo Palermo arriverà il Modena e non ci saranno scuse
Martedì 06 Settembre 2022

129 anni del Genoa: ingresso libero al Ferraris dalle 18 di mercoledì 7 settembre

La festa rossoblù comincerà dalle 19
Mercoledì 07 Settembre 2022

Genoa, migliaia di tifosi in festa nella notte per i 129 anni

https://www.youtube.com/embed/Rx5vFZTRJKg GENOVA - Stasera al Ferraris l’aperitivo della festa per i 129 anni del Genoa è stato consumato alla mezzanotte con tantissimi tifosi in Corso Italia a salutare il 7 settembre con cori da stadio e con una coreografia di fumogeni lunghissimo da Punta Vagno a
Martedì 06 Settembre 2022

Genoa, riscatto di Ekuban e squalifica di Gudmundsson: le scelte di Blessin

L'islandese salterà le prossime tre gare: il tedesco vaglia le varie opzioni per sostituirlo