Sport

Il mercato di Gennaio dista ancora circa tre settimane ma mai come quest'anno il Genoa ed i genoani lo attendono come i bambini aspettano Babbo Natale la notte della Vigilia. L'ultimo derby è stato perso malamente di fronte ad una Gradinata Nord ancora una volta commovente per attaccamento ai colori rossoblù; come aveva già denunciato Ballardini e come si è accorto poi il nuovo allenatore Shevchenko, alcuni giocatori non possono militare nella categoria del massimo campionato italiano, ecco allora che circolano si i nomi di chi potrebbe arrivare ma anche quelli che dovranno fare le valigie.

In primis ci sono Ekuban ed Hernani. Il primo è arrivato ad agosto ed ha trovato la titolarità solo in virtù degli infortuni di Caicedo, Destro e Kallon, e nonostante una buona velocità non ha dimostrato nessuna freddezza sotto porta: ciò che lascia increduli non è il fatto che non abbia ancora mai segnato, ma che non ci sia andato nemmeno vicino. Il secondo invece ha giocato sicuramente meno ma appare un lontanissimo cugino del buon giocatore visto a Parma: la pioggia di fischi strameritati all'uscita dal campo contro la Sampdoria lo escludono quasi sicuramente dalla rosa del post mercato.

C'è poi Caicedo che sarebbe un buonissimo attaccante - 1 gol in 5 spezzoni di partita - ma se si infortuna ogni due partite serve a poco. Oggetto misterioso è poi Galdames, utilizzato col contagocce anche perché in questa situazione è anche difficile per un giocatore crescere e abituarsi ad un ritmo nuovo. Difficile però pensare di poter piazzare certi elementi, la mossa migliore sarebbe comunque quella di non andare a rafforzare le concorrenti per la salvezza.

In entrata già si era fatto il nome di Yaremchuk, che ha un valore di mercato accessibile e conosce già Sheva dai tempi della Nazionale. Dal Milan potrebbero arrivare i vari Castillejo, Conti e Gabbia, che sono già pronti per la Serie A ma spesso soggetti ad infortuni. Rimane caldo anche il nome di Miranchuk che potrebbe essere liberato dall'Atalanta visto che gioca pochissimo.

Prima del mercato ci sarà da pensare alla trasferta di Roma contro la Lazio, un avversario che nelle ultime partite non ha lasciato scampo al Grifone. Il morale sotto ai tacchi del gruppo squadra non fa che mettere un ostacolo in più sulla strada del Genoa.