Sport

IMPERIA - "Rari Nantes non può permettersi di rimborsare le lezioni perse a causa delle quarantene ma stiamo valutando l'opzione del recupero". Così Matteo Gai, direttore della piscina comunale F.Cascione di Imperia, in merito ad uno dei periodi più difficili sotto l'aspetto gestionale ed economico.

"L' obbligo del green pass - prosegue - non ha stravolto nulla poiché è da settembre che lo richiediamo ma le quarantene 'scolastiche' stanno mettendo a dura prova l'intero sistema. Purtroppo, al momento, non vi è una via d'uscita se non aspettare un ritorno alla normalità. L'unica cosa che possiamo fare per andare incontro ad famiglie è fare recuperare le lezioni perse".

Rari Nantes ha infatti immediatamente bocciato l'idea del rimborso per motivi economici. " Non possiamo. È impossibile", ma il piano B (recupero) è un buon compromesso. " I bambini, i ragazzi - conclude Gai- hanno bisogno di fare sport e noi faremo il possibile affinché questo importante percorso di vita possa proseguire nella giusta direzione".