Sport

Genova - Il sorteggio del calendario di B andato in onda da Reggio Calabria ha subito fatto capire al Genoa che bisognerà essere pronti subito visto che sulla carta avvio più duro non ci poteva essere: Venezia fuori, poi il Benevento in casa, quindi trasferta a Pisa. E a seguire il Parma al Ferraris e il Palermo in Sicilia. Tutte squadre accreditate per la lotta promozione. Il rovescio della medaglia è che se i rossoblù facessero un bel po' di punti nello sprint di partenza metterebbe subito in chiaro le cose a chi vuol dare la caccia al Grifone.

Clicca qui per guardare il calendario completo del Genoa

Per questo il ritiro che scatterà a Bad Haring lunedì fino alla trasferta inaugurale del campionato di B in laguna sono tre settimane verità per Sturaro e compagni. Blessin ha fatto un casting al Signorini e ora deve tirare le somme aspettando altri nuovi acquisti per rinforzare il gruppo a sua disposizione che si è arricchito di Dragusin e Pajac non presenti a Lucerna per l’amichevole vinta dagli svizzeri per 2-0. Importante sarà il lavoro in Austria prima del rientro a casa in vista della Coppa Italia col Benevento.

Intanto Caso è ufficialmente andato al Frosinone, Ghiglione è vicino alla Cremonese mentre Maksimovic va al Lecce col Genoa che contribuirà allo stipendio del serbo. Insomma prosegue la cura dimagrante della squadra rossoblù che però dovrà con Spors e il suo staff prendere ancora un centrale difensivo, un centrocampista con qualità di corridore e un attaccante in grado di affiancare Coda. Intanto Blessin, che ha salutato il calendario senza scomporsi, oltre al suo caro 4-2-3-1, ha provato pure un inedito e sorprendente 4-2-2-2. Primocanale sarà in diretta dal Tirolo a cominciare da domenica sera da Bad Haring per raccontarvi la preparazione del Genoa nell’anno zero dopo la caduta in serie B dopo 15 anni in A.