Sport

GENOVA - Il giorno dopo lo strappo definitivo con Caicedo il Genoa si frega le mani perché senza il suo peso economico risparmia una decina di milioni. Il rapporto con l’attaccante ecuadoriano si è ufficialmente interrotto e c’è voluto la vittoria legale con un arbitrato, come raccontato sabato, per dare ragione al club rossoblu che così si è liberato del calciatore ecuadoriano che mai ha avuto feeling con il Grifone  per colpa sua. Risolto questo argomento ora il Genoa si prepara alla settimana che porterà all’inizio della prossima con la squadra che partita per il ritiro a Bad Haring in Austria.

Sette giorni importanti per il mercato con Dragusin che ha accettato la maglia rossoblù, come vuole la Juventus che avrà Cambiaso.

In attesa di questa fumata bianca non c’è certezza che nei quadri dirigenziali arrivi Marco Ottolini, lavora per la Juve, a rinforzare lo staff di Spors. Se ne saprà di più nei prossimi giorni. Infine Blessin al Signorini aumenterà i carichi di lavoro e gli approfondimenti tattici e alla fine sceglierà chi imbarcherà sull’aereo che porterà i convocati per il Tirolo