Sport

Fabio Quagliarella e Tomas Rincon hanno rinnovato il contratto con la Sampdoria per un altro anno, il venezuelano con opzione per la stagione successiva.

Quagliarella è ormai un pezzo di storia della Sampdoria, con 105 reti in 268 presenze è in percentuale realizzativa ancor più efficace degli inarrivabili "gemelli" dello scudetto. Arrivato nel 2006 dall'Udinese, fu protagonista di una stagione formidabile sfociata nell'inatteso, almeno a Genova, ritorno in Friuli. Dopo aver girovagato fra Napoli, Juventus e Torino, tornò in blucerchiato nel mercato invernale del 2016, vivendo una eccezionale seconda giovinezza agonistica che lo ha reso un monumento del calcio italiano, vincendo nel 2019 la classifica cannonieri (terzo blucerchiato di sempre dopo Brighenti e Vialli). E la sua corsa non è ancora finita.

Il "General", nazionale venezuelano con 118 presenze, 34 anni compiuti a gennaio, arrivato dal Torino nell'ultima finestra invernale dopo aver vestito in Italia anche le maglie di Juventus e Genoa dopo essersi rivelato in Europa nell'Amburgo, ha convinto Giampaolo e la dirigenza con le prestazioni di spessore e carattere nel recente girone di ritorno, onorato con 17 presenze.

L'accordo è stato raggiunto sulla base di un ingaggio di 700mila euro stagionali e verrà formalizzato al più presto.