Politica

GENOVA - Dopo la votazione per il Presidente della Repubblica c'è stata qualche frizione nel centrodestra in Liguria ma a Genova la coalizione si presenta al gran completo per sostenere Marco Bucci: "Siamo compatti, la coalizione sta andando bene - spiega Francesco Maresca della lista Toti per Bucci -. Abbiamo lavorato per la città e crediamo che abbiamo fatto tante cose ma c'è ancora tanto da fare, soprattutto in ambito infrastrutturale e portuale".

Maresca spiega gli obiettivi principali della coalizione, realizzabili grazie al soldi del Pnrr: "Circa 4 miliardi che verranno utilizzati per le infrastrutture e la decarbonizzazione del porto - annuncia Maresca -, opere che possono consentire a Genova un disegno di sviluppo importante. Ovviamente le grandi opere come terzo valico, gronda e spostamento della diga foranea, che arriverà nei prossimi 5 anni, saranno le opere che faranno da volano. Mi spingo oltre: le grandi navi potranno entrare a Genova che diventerà competitiva con gli altri porti del nord".

La nomina dell'ormai ex capogruppo del Pd a Genova Alessandro Terrile ad amministratore delegato dell'Ente Bacini, società controllata dall'Autorità Portuale, non preoccupa il centrodestra: "Lavoriamo sempre in sinergia, non ci interessano i colori politici su Genova. Ci interessa che le persone che lavorino bene, con un'idea di città sempre al servizio dei cittadini. Quando non si va d'accordo su questi temi si dice ma sempre in un'ottica costruttiva e non distruttiva".

ARTICOLI CORRELATI

Martedì 10 Maggio 2022

Lodi: "Convincere gli astenuti per evitare a Genova altri cinque anni di Bucci"

https://www.youtube.com/embed/qFVwOHC6mk4  
Lunedì 09 Maggio 2022

Elezioni Genova, Bucci su Dello Strologo: "Tanta ideologia e poca concretezza"

GENOVA - Il sindaco Marco Bucci presenta i candidati della sua coalizione per la presidenza dei Municipi di Genova e spiega il lavoro svolto dalla sua amministrazione per queste istituzioni: "Partendo dall'elezione del Presidente, che viene eletto direttamente dai cittadini e non dal consiglio munic