Politica

LA SPEZIA - "Quella di Peracchini è stata, sin da cinque anni fa, l’intuizione migliore". Lo affermano in una nota Giacomo Giampedrone, assessore regionale, Loris Figoli. coordinatore provinciale della lista e Francesco Bernardini, referente giovani. "Con i primi dati - spiegano - si profila un risultato eccezionale per Pierluigi Peracchini e per l’intera coalizione di centrodestra. Un esito che conferma, al di là di qualsiasi interpretazione, il giudizio positivo degli spezzini rispetto all’operato del sindaco negli ultimi cinque anni, e il buon governo del centrodestra".

"Si conferma anche la nostra scelta di averlo candidato prima e difeso poi - proseguono - sempre e in ogni momento da attacchi strumentali e sterili, che gli spezzini hanno giudicato oggi meglio di chiunque altro. In particolare è essenziale il contributo del mondo civico e moderato alla vittoria della coalizione, premiati dal giudizio degli elettori e dalla fiducia in un futuro in cui saremo ancora protagonisti per cambiare questa città".

ARTICOLI CORRELATI

Lunedì 13 Giugno 2022

Alla Spezia è Peracchini bis: "La città merita di crescere ancora"

LA SPEZIA - Peracchini si conferma sindaco della Spezia al primo turno senza dover passare dal ballottaggio. Per il candidato del centrodestra elezione con il 53% dei voti. Battuta la principale rivale, la candidata dei progressisti Piera Sommovigo che si è fermata al 37,32% dei voti. Tutti sotto il