CRONACA

Visita del segretario Tonelli: "Si pensa solo ai migranti"

Ventimiglia, la denuncia del Sap: "Qui la polizia non fa più polizia"

mercoledì 28 settembre 2016

Allarme lanciato da Gianni Tonelli, Segretario Nazionale Generale del Sindacato Autonomo di Polizia, in visita oggi al Commissariato di Ventimiglia. "Questa città ha bisogno di controllo del territorio. Non possiamo fare polizia solo per gli stranieri"


VENTIMIGLIA - "Qui, come in tantissime altre sedi, la polizia non fa polizia. Tutte le forze sono concentrate sull'emergenza stranieri". È l'allarme lanciato da Gianni Tonelli, Segretario Nazionale Generale del Sindacato Autonomo di Polizia, in visita oggi al Commissariato di Ventimiglia. "Questa città ha bisogno di controllo del territorio. Ha bisogno di attività investigativa, visto che ci sono infiltrazioni mafiose che hanno portato addirittura allo scioglimento del Comune. E allora noi dobbiamo tornare a fare polizia. Non possiamo fare polizia solo per gli stranieri".

Tonelli ha poi ricordato le carenze d'organico di cui soffre la polizia. "Noi cerchiamo di fare tutto il possibile per questa comunità. Non ci tiriamo indietro. I colleghi fanno anche doppi turni di servizio. Però bisogna comprendere che le nozze con i fichi secchi non si possono fare. Mancano 45 mila uomini nelle forze dell'ordine. Questi organici furono concepiti quando l'emergenza stranieri non c'era. Oggi invece assorbe, solo nella polizia di Stato, circa 3 mila uomini. Deve essere sbloccato completamente il turnover".

Il segretario generale del Sap non si esprime sulle scelte fatte dal governo in tema di immigrazione, ma chiede all'Esecutivo di essere "consequenziale". "Se deciso di fare un ponte, devo finanziarlo. Se decido di applicare questa politica dell'accoglienza, devo assumere 3 mila poliziotti in più. Altrimenti non ce la possiamo fare".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place