SPORT

Il tecnico delle Aquile non sottovaluta le insidie della trasferta allo Scida

Spezia, Italiano: "Andremo a Crotone con il coltello tra i denti"

venerd́ 11 dicembre 2020
Spezia, Italiano:

LA SPEZIA - Il tecnico dello Spezia Vincenzo Italiano esclude che i suoi ragazzi sottovalutino il Crotone, domani alle 15 allo Scida: "Non sono preoccupato per niente. Lo vedo, lo percepisco. Sento quello che si dicono i ragazzi, quello che provano. E sono convinto - dice ai media ufficiali - che per noi, e lo dico senza nessun dubbio, sono tutte big. Sono tutte squadre attrezzate, partono con un vantaggio rispetto a noi. Che sia il Crotone o la prima in classifica, se noi sbagliamo l'atteggiamento, sbagliamo tutto quello che ci ha contraddistinto in questo momento - ovvero affrontare ogni partita col coltello fra i denti senza snobbare qualsiasi avversario - vai a soffrire e vai ad affrontare momenti non belli. Da questo punto di vista i ragazzi sono maturi, sanno che non possono sbagliare o non possono sottovalutare nulla. Da questo punto di vista non ci sono problemi, poi se l'avversario in campo andrà più forte di noi lo si vedrà sabato".

"L'anno scorso - prosegue - è stata una partita dove siamo stati in grado di mettere in difficoltà una delle squadre più forti della Serie B. Penso che il Crotone sia forte anche quest'anno. La squadra propone, gioca, ha raccolto meno di quanto dimostrato. Vedendo l'ultima partita prima dell'inferiorità stava mettendo in difficoltà il Napoli. Noi dobbiamo stare con le antenne dritte e rispettare al massimo questa squadra e questa trasferta. Da lì eravamo partiti, adesso siamo alle prime giornate. E' presto per dare giudizi. E' una partita come le altre che per noi vale tanto. E' ancora presto per fare pronostici o giudizi o fare tabelle. E' una partita da affrontare per cercare di fare punti, muovere la classifica è importante e cercheremo di farlo".

Quanto alla formazione, "Pobega e Verde stanno bene. Saranno della trasferta, saranno a disposizione. Sono due giocatori di valore e sono due giocatori in più rispetto all'ultima partita. La gestione è uguale per tutti, sanno che in qualsiasi situazione fisica non al 100% verranno gestiti tutti alla stessa maniera. Ed è capitata anche a Verde e Pobega".

"Dalla prossima gara - conclude - saremo al Picco e in futuro mi auguro di tornare ad abbracciare tutti i nostri tifosi".



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place