SPORT

Le Aquile cercano di far coincidere lo storico evento con un successo

Spezia-Bologna: finalmente la prima gara in serie A allo stadio "Picco"

mercoledý 16 dicembre 2020
Spezia-Bologna: finalmente la prima gara in serie A allo stadio

LA SPEZIA - Serata storica per lo Spezia, che contro il Bologna gioca la prima partita della sua storia in serie A al "Picco", finalmente idoneo ai parametri della massima serie. 

Gli schieramenti -  Italiano ritrova Nzola pr l'attacco con il franecese che affianca Gyasi e Agudelo. In porta Provedel. Difesa a quattro con Ferrer, Chabot, Erlic e Marchizza. A centrocampo spazio a Estevez, Agoumè e Maggiore. Il Bologna risponde con un 4-2-3-1 con Da Costa in porta,  De Silvestri, Danilo, Paz e Tomiyasu in difesa. Medel, Dominguez centrocampisti bassi. Vignato, Soriano e Barrow in appoggio a Palacio.

Primo Tempo - Al Picco l'inizio è al rallenty. Poi il match decolla: il primo squillo è di degli ospiti con Vignato che chiama in causa Provedel che mostra un po' di difficoltà. Marchizza entra duro su Soriano e si guadagna il giallo. Poi al 19' arriva il gol: maggiore serve Gyasi che anticipa Da Costa e serve Nzola che a porta vuota non ha problemi a insaccare in rete. La reazione felsinea è immediata. Barrow supera Provedel ma non inquadra la porta. Al Picco piove ma il campo regge bene. Tomiyasu non è preciso di testa e non sfrutta un'azione personale di Barrow. Lo Spezia non si fa intimorire: Marchizza se ne va ma Estevez alza troppo la mira. Gyasi si fa ammonire. Poi è Provedel a pasticciare ma Agoumè è bravo e attento a chiudere su Soriano. Il primo tempo finisce qui.

 

Secondo tempo - Nessun cambio per le due compagini. Un minuto e Agudelo centra il palo con Da Costa battuto. Agoumè di prende il giallo. Provedel dice non a Barrow mentre Palacio è murato. Nzola dall'altra parte non colpisce bene la sfera. Al 63' lo Spezia raddoppia: Agudelo se ne va, palla a Nzola che non ha difficoltà a raddoppiare. Il franco angolano potrebbe siglare il tris ma Da Costa in uscita bassa blocca la sfera. Ma le formazioni di Mihaijlovic hanno mille vite e al 72' i rossoblù riaprono il match con Dominguez prima controlla e poi con un destro forte e preciso realizza. Poi la girandola dei cambi con gli ospiti alla ricerca di freschezza e le Aquile che si difendono e non disdegnano le sortite offensive. 

SPEZIA-BOLOGNA

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Chabot, Erlic, Marchizza; Estevez, Agoumè, Maggiore; Agudelo, Nzola, Gyasi. All. Italiano.

Bologna (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Danilo, Paz, Tomiyasu; Medel, Dominguez; Vignato, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihaijlovic.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste.

NOTE: Ammoniti Marchizza, Tomiyasu, Gyasi, Agoumè, Chabot



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place