SPORT

Mentre in televisione il presidente Ferrero se la prende con l'ex tennista Panatta

Sampdoria, D'Aversa recupera la squadra quasi al completo in vista di Cagliari

di Maurizio Michieli

marted́ 12 ottobre 2021



GENOVA - Con il rientro dei nazionali ed i recuperi di Gabbiadini, Verre e forse Torregrossa, la preparazione della trasferta di Cagliari entra nel vivo per la Sampdoria di Roberto D’Aversa. Ai margini resta soltanto il lungodegente Rolando Vieira.

Campo stregato quello di Cagliari: l’ultima vittoria dei blucerchiati in Sardegna risale al 4 novembre del  2007, firmata da Volpi, Diana e Caracciolo. Sulla panchina della Samp c’era Walter Mazzarri, oggi tecnico del Cagliari dopo l’esonero di Semplici. Il momento non è facile per gli avversari della Sampdoria e la partita si annuncia caldissima.

Da Roma giunge l’indiscrezione di un forte interessamento della formazione di Mourinho per Bereszinsky, che sarà dunque l’osservato speciale di un emissario giallorosso.

Intanto, ha fatto letteralmente il giro d’Italia e non solo la performance di Massimo Ferrero in un programma televisivo condotto dai genoanissimi Luca e Paolo e pagato dai cittadini, in cui il presidente della Sampdoria ha insultato, mandandolo a quel paese, l’ex campione di tennis Adriano Panatta per presunte questioni di romanità.

Non è la prima volta che Ferrero perde le staffe in diretta e non sarà l’ultima, tant’è che le televisioni a caccia di audience se lo contendono. La Samp ne guadagna in pubblicità, se buona o cattiva dipende dalle sensibilità di ciascuno.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place