IL COMMENTO

Inviata una lettera al presidente dell'Aci Sticchi Diamani

Rally e motori: gravi problemi per lavoratori, aziende e artigiani

di Maurizio Rossi

mercoledý 01 aprile 2020
Rally e motori: gravi problemi per lavoratori, aziende e artigiani

Non si deve pensare che stiamo parlando di hobby. La lettera che ho scritto al Presidente dell'Aci Sticchi Diamani è un contributo per segnalare i gravi problemi di occupazione e la crisi finanziaria delle aziende che vivono su questo mondo: preparatori, artigiani, carrozzieri, gommisti, organizzatori di eventi. Ma incide anche fortemente sul turismo.

Ci sono migliaia di eventi motoristici annuali che riempiono le località turistiche più e meno conosciute in periodi morti dell’anno. Parliamo per ogni evento di alberghi, ristoranti e bar che vivono anche su questi eventi che portano migliaia di appassionati e centinaia di partecipanti con al seguito famiglie, meccanici e tutta le strutture organizzative.

Serve che anche questo settore abbia la sua voce, faccia capire che sta soffrendo e rischia di saltare in aria, potremmo vedere raffiche di fallimenti, di licenziamenti e se non si interviene si dovrà capire se e come sarà ancora possibile riprendere. Il rischio di una cancellazione grave del settore esiste

Non si può e non si deve far finta di nulla. Questo il significato della mia lettera al Presidente a Sticchi Damiani.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA

Il presidente dell’Automobil Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, ha accolto l’appello partito da Maurizio Rossi editore di Primocanale Motori per la salvaguardia del Motorsport segnalando le imminenti iniziative per far fronte alle preoccupazioni che arrivano dalla categoria.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA REPLICA DEL PRESIDENTE STICCHI DAMIANI A ROSSI

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place