CRONACA

"L'augurio Ŕ che sia un anno bello e costruttivo per tutte le classi"

Primo giorno di scuola in Valpolcevera, dal ricordo di Ponte Morandi alla speranza

lunedý 16 settembre 2019
Primo giorno di scuola in Valpolcevera, dal ricordo di Ponte Morandi alla speranza

GENOVA -  È stato un primo giorno di scuola speciale per i bimbi dell'istituto Ariosto di Certosa: dopo un anno difficile, a causa del crollo di Ponte Morandi, si torna in classe con un po’ più di serenità. "Questi bambini l'anno scorso vedevano un ponte spezzato dalle loro finestre, quest'anno non vedono nulla ma hanno comunque bisogno di tutto il sostegno possibile grazie ad un team eccezionale di insegnanti", ha commentato l'assessore alla formazione Ilaria Cavo. "Per questo la Regione ha voluto rinnovare il suo sostegno con il piano emergenza scuole". 

Scuolabus per i più piccoli, navette per i ragazzi sfollati, voucher per rimborsare oltre il 60% dell’abbonamento annuale ai trasporti pubblici: anche Regione Liguria ha voluto continuare a dare il suo sostegno con il piano emergenza scuole. "E' bello vederli qui emozionati per il loro primo giorno di scuola. L'augurio è che sia un anno bello e costruttivo per tutte le classi", ha poi detto l'assessore Cavo.

E dopo una poesia e un momento tutti insieme nel cortile con genitori e insegnanti, è suonata la campanella e sono tutti subito corsi a prendere posto, lasciando in cortile i disegni del Ponte realizzati lo scorso anno. "Ricordo come questi disegni siano stati appesi lo scorso dicembre all'albero di Natale in piazza Petrella: il fatto che siano esposti oggi qui all'entrata danno un altro segnale di impegno e speranza", ha sottolineato Federico Romeo, presidente del municipio Valpolcevera.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place