IL COMMENTO


Infrastrutture, le prioritÓ di Genova e della Liguria

di Maurizio Rossi - Commissione Trasporti al Senato, XVII Legislatura

giovedý 19 settembre 2019
Infrastrutture, le prioritÓ di Genova e della Liguria

Il ministro alle Infrastrutture e Trasporti, la dem Paola De Micheli, in occasione della sua visita al Salone Nautico di Genova incontrerà il sindaco Marco Bucci. Un’occasione d’oro per sottolineare le priorità del principale porto sul Mediterraneo e tra le principali città del Paese. Cosa deve chiedere Genova e la Liguria al nuovo Governo sulle infrastrutture?

1. Nuovo Ponte, dando per scontato che ci sia la massima attenzione;

2. Terzo Valico. Massima accelerazione ed evitare qualsiasi blocco;

3. Quadruplicamento ferrovia Tortona-Milano. L’opera più importante per rendere utile il Terzo Valico, collegamento imprescindibile per sveltire il traffico passeggeri tra Milano a Genova. Opera ferma e con tempi previsti lunghissimi;

4. Raddoppio ferrovia verso la Francia. Opera da finanziare senza se e senza ma! Bisogna chiudere i 24 km di raddoppio che mancano per collegare Italia e Francia sulla costa. Si pensa alla Tav e non si porta avanti il collegamento storico Italia-Francia determinante anche per scaricare traffico auto e merci dalle strade;

5. Nodo ferroviario di Genova. L’opera è’ ferma dopo fallimento Astaldi, risolta egregiamente da Edoardo RIXI quando era Vice Ministro accorpandola al Terzo Valico evitando così’ di dover passare da nuovo appalti. Bisogna rendere operativo il commissario unico e vedere un preciso cronoprogramma;

6. Gronda di Genova. Si deve mettere urgentemente mano a un progetto alternativo alla Gronda di 54 km in galleria, costosa e con tempi di realizzazione ventennali. Serve un progetto alternativo, che dia risultati in tempi molto più brevi. Raddoppio dell’autostrada A7 e Gronda ‘bassa’.

Ci sono ovviamente molti altri temi da affrontare, ma dobbiamo essere concreti. Le opere necessarie ai collegamenti Genova-Milano e Genova-Marsiglia sono essenziali, finanziabili e realizzabili in tempi ragionevoli, tutte entro 5 o 10 anni. Opere che cambierebbero in positivo il volto e la percezione della città.

Attendiamo un contributo da chiunque voglia aggiungere suggerimenti su altri temi da inserire nella nostra classifica delle priorità infrastrutturali per Genova e la Liguria. Basta inviare una mail a Redazione@primocanale.it

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place