CRONACA

All'alba le pattuglie hanno interrotto "la festa"

Genova, in cento al rave party clandestino a Righi: denunciato l'organizzatore

di r.p.

domenica 05 settembre 2021
Genova, in cento al rave party clandestino a Righi: denunciato l'organizzatore

GENOVA - Notte brava per un centinaio di giovani che hanno preso parte ad un rave party clandestino organizzato sulle alture di Righi, a Genova. A interrompere la "festa", sono state le pattuglie volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. L'evento clandestino si stava svolgendo nel parco cittadino di Righi, nei pressi dell’edificio che ospitava il ristorante "La Polveriera". 

Visto l'elevato numero dei partecipanti e lo stato psicofisico verosimilmente alterato dall’abuso di sostanze alcoliche e/o stupefacenti, le forze dell'ordine hanno evitato un intervento di forza che avrebbe comportato gravi rischi per l’incolumità dei partecipanti e degli operatori intervenuti, visto peraltro che la zona è priva di illuminazione e di protezioni, in particolare nella parte che affaccia sugli storici contrafforti.

Non appena le luci dell'alba lo hanno consentito, le pattuglie dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Locale, sono intervenute interrompendo l’evento. L’operazione ha portato all’identificazione di 54 persone. Fra queste è stato individuato l’organizzatore genovese dell’evento, M.D., che è stato denunciato per diversi reati quali l'inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone, oltraggio a pubblico ufficiale e ubriachezza. Per lui è scattata  una sanzione amministrativa per aver tenuto spettacoli o trattenimenti pubblici senza licenza.

Uno dei partecipanti, un giovane del 2000, è stato, inoltre, denunciato sempre per oltraggio  a pubblico ufficiale. Sono state, inoltre, sequestrate le attrezzature elettriche ed elettroniche utilizzate per l’iniziativa: 2 gruppi elettrogeni, e gli apparati per la riproduzione della musica fra cui 7 diffusori.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place