MOTORI

Sesto titolo costruttori consecutivo come Schumacher in rosso

F1, in Giappone vince Bottas e la Mercedes eguaglia il record Ferrari

domenica 13 ottobre 2019
F1, in Giappone vince Bottas e la Mercedes eguaglia il record Ferrari

SUZUKA (JAP) - 'Sono molto felice per la squadra, abbiamo eguagliato il record della Ferrari di Schumacher e Todt. Per lo sport e il record siamo molto contenti perché è molto difficile motivarsi ogni anno, rimanere innovativi, spingere e continuare a sviluppare". Così ha detto il team principal della Mercedes Toto Wolff subito dopo aver ottenuto il sesto titolo costruttori consecutivo, record che apparteneva alla Ferrari di Todt e Schumacher. ''Vincere la gara in Giappone? Non ci speravo perché ci mancava la velocità sul giro e qui è complicato superare. Ma sono molto felice, perche' in questi momenti difficili la squadra reagisce", ha aggiunto Wolff.

Valtteri Bottas ha vinto il GP del Giappone e conquistato il suo terzo successo stagionale nel mondiale di Formula 1. Il finlandese ha sfruttato una super partenza e un doppio pasticcio al via dei piloti Ferrari, che scattavano in prima fila, per conquistare una vittoria che gli mancava da 12 GP.

Niente da fare per Sebastian Vettel, che ha chiuso al secondo posto e Charles Leclerc, alla fine sesto, rimasti piantati al via di una gara che dopo le qualifiche prometteva benissimo. Il terzo posto di Hamilton ha regalato alla Mercedes il sesto titolo costruttori di fila, il sigillo a un ciclo straordinario che eguaglia le sei vittorie di fila della Ferrari 1999-2004.

Peccato per le Ferrari. Vettel, che era in pole, dopo un sobbalzo anticipato allo start, ha perso la posizione su Bottas. Charles Leclerc è rimasto un po' fermo pure lui e alla prima curva si è toccato con Max Verstappen, un contatto che ha mandato fuori pista l'olandese. Davanti Bottas ha condotto bene la sua gara su Vettel e Hamilton che lo hanno accompagnato sul podio.

"La partenza? Le luci sono rimaste accese tanto tempo e io ho commesso un errore, ho perso l'inerzia e alla fine è andata ancora peggio di una falsa partenza. È stata davvero pessima e poi è stato difficile perché le Mercedes erano davvero veloci in gara, soprattutto verso la fine dello stint avevano un passo migliore del nostro. Valtteri volava letteralmente tra metà e fine del primo stint", è l'analisi di Sebastian Vettel al termine del Gp del Giappone.

''Partenza da dimenticare? Mi sono divertito, certo il sesto non era il posto che volevamo oggi ne' quello che meritava la squadra, mi dispiace. Per me è stato difficile, dopo la partenza e l'incidente non c'era la possibilità di fare di più . È un vero peccato'', ha commentato il pilota della Ferrari Charles Leclerc al termine del Gp che ha chiuso al sesto posto.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place