CRONACA

A due anni dalla tragedia del 14 agosto 2018

Due anni dal crollo di ponte Morandi, l'Imam Hussein: "Dio invia le prove pių dure alle persone pių solide"

venerdė 14 agosto 2020



GENOVA - "La nostra Genova è stata messa alla prova spesso negli ultimi anni. So che nella tradizione musulmana le grandi prove Dio le invia alle persone più solide. Sono fiducioso della forza di questa città, una città solida che comincia a rialzarsi. Prego il grande Dio di guidarci tutti: la città e i suoi abitanti e la nostra amata Italia". Lo ha detto l'imam di Genova Salah Hussein, parlando durante la commemorazione delle 43 vittime del crollo di Ponte Morandi.

Oggi a distanza di due anni dalla tragedia Genova si è fermata nel ricordo di quanto accaduto alle 11,36 del 14 agosto 2018 quando il crollo di ponte Morandi spezzò per sempre le vite di 43 persone e delle loro famiglie.  

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place