CRONACA

"L'altro viadotto sarÓ riaperto solo nella massima sicurezza"

Crollo viadotto sulla A6, De Micheli: "Serve piano straordinario per la Liguria"

lunedý 25 novembre 2019



SAVONA -  "Un minuto dopo essere usciti da questa emergenza, dobbiamo dare la massima disponibilità alla Liguria per un piano straordinario per la sicurezza delle infrastrutture, perchè gli eventi degli ultimi anni ci parlano di fragilità conosciute ma anche sconosciute". Lo ha detto il ministro per le Infrastrutture Paola De Micheli dopo il crollo del viadotto sulla A6 in un vertice con il governatore Toti e il sottosegretario Roberto Traversi. "Credo che le vicende di ieri dimostrino che alla Liguria serva sicurezza".

"I tecnici stanno controllando eventuali nuovi movimenti franosi e gli effetti sull'altro viadotto, che sarà riaperto naturalmente solo nella massima sicurezza". Lo ha detto il ministro per le Infrastruttura Paola De Micheli dopo un vertice in Prefettura a Savona con il governatore Giovanni Toti dopo il crollo del viadotto della autostrada.

"La Regione Liguria ha ribadito la necessità di estendere al più presto lo stato di emergenza ai nuovi territori colpiti dal maltempo, tra cui evidentemente il crollo del viadotto, ma non solo perché moltissime strade sono interrotte". Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo la riunione in Prefettura a Savona con il ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli e il sottosegretario Roberto Traverso.

"Immagino che tutto questo sarà affrontato nel prossimo Consiglio dei ministri - continua Toti -. La concessionaria autostradale sta esaminando il troncone rimasto dell'A6 nella possibilità di dare almeno una parziale riapertura alla tratta autostradale. Così come il presidente della provincia di Savona sta coordinando gli interventi per togliere la Val Bormida dall'isolamento. Queste sono le urgenze al momento"



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place