CRONACA

Secondo l'analisi la fine dell'emergenza in Italia per il 16 maggio

Coronavirus, lo studio Einaudi: in Liguria azzeramento contagi il 7 aprile

marted́ 31 marzo 2020
Coronavirus, lo studio Einaudi: in Liguria azzeramento contagi il 7 aprile

GENOVA - La Liguria potrebbe essere la seconda regione italiana a vedere l'azzeramento del numero dei contagi per Coronavirus. La data cerchiata di rosso nel calendario è quella del 7 aprile. La prima regione e contagi zero dovrebbe essere il Trentino Alto d'Adige, l'ultima il 5 maggio la Toscana.

E' questa la proiezione statistica effettuata dall'Einaudi Institute for Economics and Finance (Eief), centro di ricerca universitaria di Roma sostenuto dalla Banca d’Italia ma del tutto indipendente. I dati sono stati pubblicati sul Corriere della Sera.

La seconda o terza settimana di maggio dovrebbe essere la chiave di svolta per l'Italia. È infatti quello il momento in cui, alle tendenze attuali sulla base dello studio, sull’intero territorio nazionale potrebbero azzerarsi le nuove diagnosi di contagio da Covid-19. I giorni attesi sono quelli compresi tra il 5 e 16 maggio. La base statistica è costituita dai dati forniti alle 18 del 30 marzo dalla Protezione civile ed è stimando le variazioni quotidiane e la loro evoluzione nel tempo che l’Eief formula le proprie estrapolazioni è spiegato nello studio. In Liguria dunque secono lo studio c'è da aspettare una settimana.

Le date regione per regione: Trentino Alto Adige: 6 aprile, Liguria, Basilicata, Umbria: 7 aprile, Valle d'Aosta: 8 aprile, Puglia: 9 aprile, Friuli: 10 aprile, Abruzzo: 11 aprile, Sicilia e Veneto: 14 aprile, Piemonte: 15 aprile, Lazio: 16 aprile, Calabria: 17 aprile, Campania: 20 aprile, Lombardia: 22 aprile, Emilia Romagna: 28 aprile, Toscana: 5 maggio. Nello studio mancano tre regioni ovvero Marche, Molise e Sardegna.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place