SALUTE E MEDICINA

Intensificate le attività di controllo

Coronavirus, in Liguria 73 nuovi casi di cui 35 a Spezia

mercoledì 16 settembre 2020
Coronavirus, in Liguria 73 nuovi casi di cui 35 a Spezia

GENOVA - Nel terzo giorno dall'inizio della scuola, ammontano a 3.335 i tamponi effettuati in Liguria che hanno evidenziato 73 nuovi positivi. Sul totale dei tamponi, 463 sono stati effettuati alla Spezia, con una percentuale di positivi inferiore ai giorni scorsi.

A 10 giorni dall'assunzione delle prime misure di contenimento del cluster spezzino, si rilevano 35 casi nella Asl 5 e "un lavoro di contenimento e di tracciamento importante", si legge in una nota della Regione. Intanto oggi è stata installata una nuova macchina per i tamponi che servirà anche da back-up di quella già in uso e aumenterà la capacità di individuazione di nuovi casi nella Asl 5, anche in vista dell'avvio delle scuole.

Un'ulteriore macchina per processare i tamponi verrà installata la prossima settimana, stando a quanto comunicato questo pomeriggio nel corso del punto stampa nel Comune della Spezia i vertici regionali.Al momento sono 13 i posti letto di terapia intensiva occupati in tutta la regione, nove in più rispetto a ieri, con un numero di ricoverati sostanzialmente inalterato."I posti letto degli ospedali della città della Spezia sono rimasti sostanzialmente inalterati e non vi è alcun allarme. L'appello comunque è sempre quello di fare attenzione, seguendo le regole dell'igiene personale delle mani e del divieto di assembramento.

Alla Spezia inoltre sono già entrate in funzione le strutture di protezione civile a supporto della sanità per dimettere quanto prima i pazienti ricoverati negli ospedali", chiarisce la nota della Regione Liguria, in cui si specifica che, "per quanto riguarda l'origine del cluster spezzino, si è sottolineato che il sistema di tracciamento di Alisa consente di capire da dove si sviluppano i focolai e di individuare così la fonte, senza alcuna volontà di individuare responsabilità, ma solo di capire meglio il fenomeno. Così come sta avvenendo nel centro storico di Genova, dove vi è una più ampia diffusione del virus rispetto al resto della città e in particolare presso alcune comunità straniere".

Per quanto riguarda il servizio di call center del Gaslini, ammontano oggi a 177 le telefonate ricevute, di cui il 20% circa interrotte dall'utente prima della risposta dell'operatore. Oggi sono arrivate anche sette mail alla casella dedicata. I 22 tamponi mancanti di ieri sono risultati tutti negativi. Oggi - fa sapere ancora la Regione - sono stati prenotati e presi in carico 104 tamponi: di questi 41 sono già stati refertati sono negativi, 34 sono in fase di processazione, mentre gli ultimi 29 arrivati dopo le ore 16 saranno processati domattina. 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place