CRONACA

La replica del presidente della delegazione Bianchi

Coronavirus, caso via Sestri a Genova. Il municipio: "Immagine appiattita dall'obiettivo"

venerdė 03 aprile 2020



GENOVA - Questione di prospettiva, forse. Ancora una volta via Sestri nella delegezione genovese di Sestri Ponente finisce al centro delle polemiche a causa delle tante persone immortalate a passeggiare nella via principale della zona. In quel punto infatti si concentra un ampio numero di negozi che possono restare aperti in quanto ritenuti necessari dal governo, ci sono poi edicole e farmacia, anche loro aperte secondo decreto ministeriale.

Nella giornata di giovedì il governatore della Liguria Toti e il sindaco di Genova Bucci hanno posto l'accento sulla situazione e sulle tante persone immortalate a camminare nella via. Il presidente Toti ha fatto partire un duro attacco su Facebook chiedendo ancora una volta di limitare il più possibile le uscite (LEGGI QUI).

Ma sulla questione interviene anche il presidente del Municipio Medio Ponente Mario Bianchi che spiega, utilizzando anche lui i social cosa accade: "Questo è un caso dove, come diceva Mark Twain 'Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe'. Però la verità va comunque detta. L'immagine mostra in modo chiaro l'appiattimento causato dall'obiettivo, che ha portato a vedere una via sestri affollatissima, quando erano presenti meno di 50 persone in 200 metri".

Bianchi dunque sottolinea come la foto ri-postata dal governatore Toti in realtà inquadri una situazione, compressa, schiacciata che mostra e dà la sensazione che ci sia un determinato numero di persone comprese in uno spazio limitato, quando la via invece risulta molto più lunga di quella che è raffigurata nel fotogramma. Bianchi rimanda alla spiegazione tecnica fornita da un fotografo: "La ripresa essendo probabilmente realizzata con un teleobiettivo ha compresso molto gli spazi e quelli che sono 200 metri sembrano non più di 20. Ho contato 35 persone ma approssimo per difetto a 50 - spiega il fotografo Andrea Facco -. Ho cercato con google earth e con google street view a capire cosa si vedeva e si notano dal primo piano ad elementi quasi sul fondo circa 200 metri di via Sestri, guardando fino in fondo siamo a 650 metri. Ricordiamoci di come una fotografia può alterare la realtà se usata in un certo modo".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place