AMBIENTE

"Chiunque vi abbia raccontato che si poteva riqualificare Marinella sino ad oggi vi ha detto delle bugie"

Cantiere Parmignola, Giampedrone: “2020 fine delle opere e rivalutazione del rischio”

di Francesco Truscia

luned́ 16 settembre 2019
Cantiere Parmignola, Giampedrone: “2020 fine delle opere e rivalutazione del rischio”

SARZANA - Proseguono i lavori per il ripristino del tratto di argine crollato lungo il torrente Parmignola ben 5 anni fa a causa di un esondazione. Cinque mesi di tempo per la ditta Bonfiglio per il completamento dei lavori (costo complessivo 213mila euro di cui l’80% finanziato da Regione Liguria, il restante 20% dal Comune di Sarzana). Questa settimana sono iniziati i lavori per l’infissione delle palancole.

    “Interventi che hanno l’obbiettivo di salvaguardare in primis la sicurezza delle persone ed anche una ricaduta indispensabile per quel che riguarda gli investimenti e la riqualificazione del lungomare – ha commentato il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli - Chi vi ha parlato di grandi progetti su Marinella fino ad oggi vi ha detto delle bugie, ma chi investirebbe in un territorio caratterizzato da una fragilità idrogeologica come questa?”.

    Concetto, quello della necessaria riqualificazione e messa in sicurezza del territorio, ribadito dall’assessore regionale Giacomo Giampedrone :“Chiunque vi abbia raccontato che si poteva riqualificare Marinella sino ad oggi vi ha detto delle bugie. Senza queste opere non esistono investitori, non esistono potenzialità, non esiste un futuro per questa zona”.

    “C’è ancora un progetto di 50 metri rimasto figlio di nessuno nel tempo – ha concluso l’assessore regionale Giacomo Giampedrone - Regione Liguria è intervenuta nell’ultima delibera stanziando 400mila. Stiamo parlando di una serie di interventi che permetteranno di riclassificare l’area, il 2020 sarà l’anno di completamento delle opere e dell’avvio della fase di rivalutazione del rischio”. 

 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place