AMBIENTE

L'ex grillina Alice Salvatore respinge l'emendamento

Animali, anche in Liguria si potranno seppellire con i padroni

martedì 30 giugno 2020
Animali, anche in Liguria si potranno seppellire con i padroni

GENOVA - Gli animali di compagnia potranno essere sepolti nel loculo del padrone o nella tomba di famiglia, previa cremazione e conservazione in un'urna separata, anche in Liguria. E' quanto previsto da una legge approvata stamattina dal consiglio regionale della Liguria, che mette ordine ai servizi necroscopici, funebri e cimiteriali. Un provvedimento che mette insieme tre diverse proposte arrivate nel corso della legislatura da altrettanti gruppi consiliari e che ha visto 27 voti favorevoli bipartisan e la sola astensione della capogruppo del Buonsenso, Alice Salvatore, che si e' vista respingere alcuni emendamenti.

"Fino ad oggi non esisteva una legge specifica di riferimento in Liguria grazie a questa iniziativa legislativa, vengono date più certezze ai cittadini" spiega il primo firmatario, Angelo Vaccarezza (Cambiamo). Il capogruppo del M5s, Fabio Tosi, ricorda che "in Liguria esiste una legge votata nel 2015 che aveva istituito i cimiteri per gli Animali che ha incontrato due grossi ostacoli: l'orografia del nostro territorio, che non permette di individuare facilmente spazi idonei da destinare a questo tipo di iniziativa, e le difficoltà economiche dei Comuni per allestire queste aree. La tumulazione degli animali d'affezione nella tomba di famiglia diventa la soluzione più praticabile e più ragionevole".

Grazie a questa legge, commenta la vicepresidente e assessore alle Politiche sociosanitarie Sonia Viale, "sarà possibile dare un ultimo saluto ai propri cari secondo regole stringenti sotto il profilo igienico sanitario ma anche vicine alla sensibilità delle comunità locali, con un'attenzione particolare rivolta anche agli operatori del settore". Il presidente del consiglio regionale, Alessandro Piana (Lega), si dice "lusingato di avere dato impulso, presentando a suo tempo la prima proposta di legge su questo argomento, a una serie di iniziative legislative che hanno portato a questo importante risultato.

La mancanza di una disciplina in materia mi aveva spinto a mettere mano alla normativa per dare ai cittadini liguri indicazioni chiare su un tema così caro e sentito. Oggi, il consiglio regionale ha scritto una pagina importante che porta con sé una vera lezione di civiltà". Unica voce fuori dal coro, l'ex grillina Alice Salvatore, che si è vista respingere alcuni emendamenti: "La legge che è appena passata in consiglio regionale vuole permettere la tumulazione degli animali da compagnia, peccato che la competenza sia nazionale, quindi, come già accaduto per l'analoga legge lombarda, ci sarà un'impugnazione".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place