CRONACA

Notte di paura nell'entroterra

Alluvione in valle Stura: torrente esondato, allagamenti, frane e paesi semi isolati

marted́ 22 ottobre 2019



ROSSIGLIONE - Frane, strade interrote, il torrente Stura esondato in località Maddalena, persone evacuate e paesi semi isolati. Un vero e proprio nubifragio si è abbattuto tra il pomeriggio di lunedì e la notte in valle Stura e valle Orba. La situazione più pesante a Campo Ligure e Rossiglione dove il sindaco Katia Piccardo nel cuore della notte ha lanciato a tutti i cittadini l'appello di andare a rifugiarsi nei piani alti delle abitazioni e di non avvinarsi ai corsi d'acqua. Tutta colpa di una cella temporalesca autorigenerante che per ore ha prodotto un vero e proprio nubifragio nella zona. Coinvolte pesantemente dal'ondata del maltempo le aree del basso Alessandrino.

MORTO NELL'ALESSANDRINO - E la notte di tempesta ha portato alle prime tragiche conseguenze. "C'e' acqua dappertutto": sono le ultime parole di Fabrizio Torre, il car driver di 52 anni morto travolto da un'onda di acqua e fango a Capriata d'Orba, nell'Alessandrino. L'uomo era partito dall'aeroporto di Genova con un passeggero straniero, che avrebbe dovuto accompagnare al Golf Club Villa Carolina, ma nei pressi del resort l'auto e' stata bloccata dall'acqua. L'ultima telefonata ai titolari del'azienda per cui lavorava, la Regiardo&Speroni. "Gli abbiamo chiesto di mettersi in salvo - dicono - poi il nulla...". Il corpo senza vita è stato trovato in località Capriata. La vettura è stata travolta dall’acqua di un rio che ha esondato. Il cliente, un brasiliano (e non inglese come precedentemente riferto), è stato ritrovato vivo e sta bene. Si è salvato aggrappandosi a un albero che ha resistito alla furia ddel torrente esondato. Il tassista che in un primo momento sembrava genovese in realtà è un noleggiatore di Sale (Alessandria), dopo aver fatto una verifica nel registro del Comune di Genova. Pare abbia caricato il cliente all'aeroporto di Genova.

Sempre nella stessa zona, Capriata, è stato rinvenuto il corpo senza vita di una seconda persone. Salgono dunque a due le vittime dell'alluvione al momento.

GLI INTERVENTI DI SOCCORSO -  I vigili del fuoco di Genova sono intervenuti intorno alle 4.30 del mattino per soccorrere una famiglia a Campo Ligure. Una frana aveva travolto un'abitazione in via della Liberta', sfondando il portoncino d'ingresso. I pompieri hanno raggiunto le persone che si trovavano all'interno dell'edificio e le hanno messe in salvo. Nella casa si trovavano padre, madre, 2 figli piccoli, la nonna. Salvata anche un'altra signora ed un cagnolino.

Ad Alessandria oltre 200 gli interventi svolti per piante pericolanti, frane e soccorsi ad automobilisti rimasti bloccati dall’acqua nei propri veicoli. In località Pratalborato, nel comune di Capriata d’Alba, un ponte sul torrente Albedosa è crollato, delle due persone una risulta dispersa, mentre l’altra è stata soccorsa dai vigili del fuoco. Ritrovato e affidato al personale sanitario l’agricoltore disperso con il trattore a Mormese. In corso le ricerche di un altro disperso a Parodi Ligure.

A Genova aperta Unità di Crisi  - A seguito delle avverse condizioni meteo che hanno colpito l'entroterra genovese la direzione Territorio e Mobilità della Città Metropolitana di Genova stamani a Palazzo Doria Spinola ha aperto un’unità di crisi. Una decisione presa anche in vista della nuova perturbazione che dovrebbe interessare la Liguria da domani sera. 

FRANE ED EVACUATI - A causa dell'insistere del maltempo una frana si è verificata su un condominio a Rossiglione nel pomeriggio di lunedì: una persona è stata estratta dalle macerie da parte dei vigili del fuoco e trasportata in ospedale per accertamenti ma le sue condizioni non sembrerebbero gravi. A Rossiglione nella serata di ieri i vigili del fuoco hanno evacuato 48 persone da due condomini di via Airenta, minacciati da una grossa frana. La maggior parte delle 21 famiglie sfollate ha trascorso la notte da parenti e amici, gli altri in una palestra messa a disposizione dell'amministrazione comunale. Nella giornata di oggi sono stati tutti accompagnati nelle proprie abitazioni per recuperare gli effetti personali ma non potranno rientrare definitivamente a casa fino a quando non sarà messo in sicurezza il versante montuoso da cui si è staccata la frana. Nel piccolo paese della Valle Stura diverse strade secondarie sono ancora interrotte per una serie di smottamenti ed alcune cascine sparse risultano al momento isolate. Numerosi gli allagamenti che hanno reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco del soccorso alluvionale. A Campo Ligure si sono verificate alcune frane e due donne e un bimbo sono stati evacuati in via precauzionale.

"Abbiamo sei grosse frane sul territorio - spiega il sindaco di Rossiglione Katia Piccardo -. Lo Stura in paese non è esondato, i problemi sono arrivati dai ruscelli laterali, che hanno rovesciato un sacco d'acqua sulla viabilità sia comunale che statale, portando con sé detriti, tronchi d'albero o altro materiale. I vigili del fuoco stanno monitorando la frana, per capire la situazione - racconta Piccardo -. Gli sfollati in totale sono 48, per 22 nuclei familiari. Le persone coinvolte sono comprensibilmente in particolare apprensione".

"Non abbiamo avuto esondazioni dei tre torrenti presenti sul nostro territorio, ma siamo stati colpiti da numerose micro o macro frane sia sulla viabilità primaria, uno verso Rossiglione parzialmente risolto e uno verso Masone e Genova dove ci sarà da lavorare, quest'ultima frana ci scollega anche dalla stazione ferroviaria anche per chi si muove a piede", ha detto il sindaco Oliveri di Campo Ligure. "Una chiesetta del 1600 è stata completamente distrutta. Le strade dovranno completamente essere rifatte a causa degli smottamenti. 3 sfollati da una struttura completamente venuta giù e da un'altra che stiamo ancora valutando. C'è una grande parte di territorio comunale sulle alture in cui dobbiamo andare a fare ancora un sopralluogo. Poi in località Mongrosso con impianti sportivi c'è una frana in movimento dal 2014, anno della vecchia alluvione: c'era nel progetto esecutivo un finanziamento per primo lotto ma non c'erano ancora stati interventi e ora è peggiorata situazione"

La perturbazione ha poi colpito anche la costa ligure soprattutto nella zona tra Savonese e Ponente Genovese ma forunatamente la sua forza si è presto esaurita limitando i danni. Intorno alle 5 la cella temporalesca ha smesso di produrre i suoi effetti. A Campo Ligure una frana ha colpito una chiesa cittadina facendone crollare una parte (GUARDA IL VIDEO). Nell'alessandrino risultano circa 130 persone evacuate.

LE STRADE - Permangono le chiusure di importanti collegamenti stradali in Liguria e Piemonte a causa della forte ondata di maltempo che ha colpito le due regioni. Lo comunica Anas con una nota. Da questa notte, in Liguria, è chiusa in entrambe le direzioni la strada statale 456 "del Turchino", in corrispondenza del km 86.9 a Campo Ligure, in provincia di Genova, a causa di una frana. E' stato invece riaperto questa mattina il tratto della statale 456, precedentemente chiuso per allagamento, tra i km 84.3 e 78.7. Un movimento franoso, causato dalle forti piogge, ha interessato anche la strada statale 659 "di Valle Antigorio e Valformazza", in Piemonte. La strada è chiusa, in entrambe le direzioni, in corrispondenza del km 6, a Crodo in provincia del Verbano Cusio Ossola. Sono al momento in corso le operazioni di pulizia e messa in sicurezza del piano viabile. Il traffico è deviato lungo la strada provinciale 73 (LEGGI LA SITUAZIONE DELLE STRADE).

I TRENI - A causa dell'alluvione da lunedì sera la circolazione ferroviaria tra Genova-Milano, Genova-Torino e Genova-Ovada è rimasta interrotta. I tecnici hanno lavorato e solo questa mattina è stato possibile far ripartire al circolazione lungo l'asse Genova MIlano e Genova Torino con un servizio limitato. Resta sospesa la tratta Genoova-Acqui. La nota di Trenitalia: Sulla Genova – Milano, i treni viaggiano a velocità ridotta tra Arquata e Cassano, prevista la cancellazione di alcuni treni a lunga percorrenza. Sulla Genova – Torino, i treni viaggiano a velocità ridotta tra Novi Ligure e Arquata. Prevista al momento una riduzione dell’offerta, con la cancellazione dei treni della relazione Alessandria – Arquata. Rimane interrotta la circolazione sulla Genova – Acqui tra Ovada e Campoligure, tratta in cui è stato istituito un servizio sostitutivo con bus che percorre via autostrada (LEGGI QUI LA SITUAZIONE DEI TRENI).

LA PROTEZIONE CIVILE:  "Non abbiamo visto grandi frane e grandi problemi in questo territorio ma puntuali smottamenti e si sta lavorando su alcuni e su altri no", ha commentato Angelo Borelli, capo del Dipartimento della Protezione Civile. "Fate somme urgenze per mettere in sicurezza territorio. Usiamo queste ore per mettere a posto. Non voglio vedere cumuli di fango, basta un bobcat per spostarli. Dobbiamo ripristinare le condizioni di sicurezza: procederemo con la dichiaziazone dello stato di emergenza, ma non è un terremoto o un cataclisma. Ad Anas chiedo di aumentare interventi"

IL MESSAGGIO DEL GOVERNATORE TOTI:  "Apprendiamo con dolore che un tassista disperso da ieri ha perso la vita mentre portava un passeggero a Serravalle. Il nostro pensiero va lui e a tutto il Piemonte, fortemente colpito dall’ondata di maltempo soprattutto nella zona dell’alessandrino". 

Anche il leader di Italia Viva Renzi manda un messaggio: "Il maltempo sta facendo danni. Una proposta bipartisan: si rimetta in piedi l'Unità contro il dissesto idrogeologico. A Genova i lavori vanno avanti senza divisioni politiche: usiamo lo stesso metodo in tutto il Paese. Su questi temi la vera sfida è lavorare insieme. Subito".

I DATI - Nelle ultime 24 ore sono state misurate cumulate localmente molto elevate, tutte concentrate sul centro della regione: Campo Ligure 502.4 mm, Prai 441, Rossiglione 384.8, Urbe 307, Sciarborasca 210, Piampaludo 180. Il record orario a Campo Ligure che ha fatto registrare ben 108 mm di pioggia in un'ora. Federico Grasso di Arpal spiega anche il dato sulle temperature: Ci sono 4-5 gradi in più rispetto alla media stagionale sia per quanto riguarda le massime che le minime".

ASL 3 - "Le piastre ambulatoriali Asl3 di Rossiglione e Campo Ligure resteranno chiuse in seguito alle ordinanze dei rispettivi Sindaci per eventi legati al maltempo che hanno colpito la zona della Valle Stura. L'utenza prenotata verrà ricontattata per fissare un nuovo appuntamento. Per informazioni: Sportello Unico Distrettuale Distretto 8 tel. 010 849 9674 / 9676 / 9677". Questa la comunicazione della Asl 3 per quanto riguarda i comuni di Rossiglione e Campo Ligure. 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place