Cronaca

GENOVA - Lunghe code sulle autostrade della Liguria tra i cantieri che come sempre interessano tutte le direttrici del nodo genovese. La mattinata è iniziata con la chiusura dei caselli autostradali di Genova Pra' in uscita provenendo da Genova così come il casello di Genova Pegli è chiuso in uscita provenendo da Genova, ma anche in entrata verso Ventimiglia, per cui chi è diretto a Ponente è costretto ad entrare a Genova Pra' per prendere l'autostrada A10. Nel lungo tratto è stato quindi realizzato un lungo scambio di carreggiata, per cui già a metà mattinata si è formato 1 km di coda tra il bivio A10/A7 Milano-Genova e Genova Pegli per lavori, ben presto diventati tre con disagi che arrivano fino al ponte Genova San Giorgio. Una vera e propria trappola, dato che una volta che ci si trova in coda, 'non si può più uscire' fino ad Arenzano. Ma sulla A10 i disagi non finiscono (mai) e ritroviamo più avanti altri 3 km tra Arenzano e Celle Ligure per lavori sempre in direzione del Ponente e un altro km tra Celle Ligure e Bivio A10/inizio complanare Savona per lavori. 

Sulla A26, come sempre, la situazione più critica: coda di 4 km tra Ovada e Masone per lavori verso Genova, 1 km tra bivio A26/A10 Genova-Ventimiglia e Masone per lavori verso il Piemonte. Disagi anche in A12 dove c'è una coda di 2 km tra Recco e Chiavari per lavori, diventati poi 3.